A Bari una 3 giorni dedicata all’efficienza energetica e alle rinnovabili

Progettazione integrata involucro-impianto, sviluppo tecnologico e le sue applicazioni, quadri normativi e nuovi modelli energetici saranno i temi intorno a cui si articoleranno i numerosi appuntamenti di Proenergy+ Bari, la fieraconvegno dedicata all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili, che si terrà dal 21 al 23 novembre presso la Fiera del Levante di Bari.

 

L’offerta della manifestazione, elaborata da un comitato scientifico formato da illustri professionisti e importanti realtà associative  del settore, alternerà momenti teorici e sessioni pratiche per riuscire ad essere utile all’aggiornamento di progettisti, impiantisti e installatori del Sud Italia.  

 

Per questo i visitatori troveranno due Piazze dell’Eccellenza in cui si affronteranno tematiche importanti legate alle tecnologie ad alta efficienza e al risparmio energetico. In particolare, la sessione di approfondimento Pompe di calore, impianti geotermici e biomasse offrirà una serie di interventi che forniranno un quadro delle più attuali soluzioni impiantistiche con un approccio fortemente pragmatico.

 

Il ciclo di convegni Impianti per edifici a energia quasi zero spiegherà come progettare e integrare le diverse tecnologie per realizzare edifici nZEB, garantendo il migliore risultato in termini di benessere, risparmio energetico e ottimizzazione dei costi.

 

Nel corso dell’appuntamento Regolazione, controllo e automazione degli impianti saranno invece approfonditi gli aspetti legati alla termoregolarizzazione e alla contabilizzazione, oltre che ai circuiti idraulici. Infine, la sessione convegnistica Involucro tradizionale ed evoluto: efficienza energetica e interazione ambientale – Area Mediterranea, illustrerà come si è evoluta la tecnologia dell’involucro passando in rassegna le soluzioni più avanzate, adottate in progetti di recente realizzazione.

 

Accanto alle Piazze, Proenergy+ Bari presenterà anche aree dedicate all’aggiornamento normativo con  dimostrazioni pratiche delle tecnologie esposte. All’interno dell’Unità Dimostrativa Impianti Acqua e Gas: installare e manutenere a regola d’arte   progettisti e installatori potranno, infatti, testare con mano i migliori prodotti e visionare casi pratici di installazioni a regola d’arte di un impianto gas e di un impianto idrico domestico. Stesso format di sessioni pratiche e aggiornamento teorico anche nell’Unità Dimostrativa Refrigerazione e Condizionamento, che, accanto ai mini convegni tecnici, proporrà un’area Officina dove gli operatori potranno fare prove pratiche di installazione e manutenzione di sistemi di condizionamento e refrigerazione e simulare l’esame per il patentino da frigorista.

 

Tra i principali espositori che supporteranno le attività formative e dimostrative ricordiamo Aermec, Belimo, Cillichemie, Comparato, Honeywell, Immergas, Rehau e Rotex oltre che le associazioni Aimi, Anit, Anta, Assofrigoristi, Geohp e Gifi.  

 

Durante Proenergy+ Bari sono inoltre previsti per i progettisti, impiantisti, installatori, e manutentori pugliesi alcuni convegni, focalizzati sul territorio e sulle sue peculiarità. Ad esempio, il nuovo regime di sostegno alle rinnovabili sta modificando le strategie energetiche, facilitando lo sviluppo di impianti di piccola taglia in vari settori (dal minieolico al mini e micro idroelettrico, passando per i microimpianti a biogas e a biomasse agroforestali), soluzioni tecnologiche che possono avere vantaggi applicativi e ricadute economiche anche nel territorio pugliese: su questo tema CPEM (Consorzio produttori energia minieolico) organizzerà il convegno Le mini energie rinnovabili: modello virtuoso per la generazione elettrica in Italia – Le opportunità e le ricadute nel territorio pugliese.

 

Spetterà ad Anit la realizzazione dell’approfondimento su Cambio di classe! La riqualificazione termica e acustica degli edifici esistenti in cui si spiegheranno i limiti di legge da rispettare, le procedure da seguire e, soprattutto, le soluzioni tecnologiche da utilizzare per cambiare, in meglio, la classe energetica e ambientale degli edifici esistenti. L’appuntamento rilascerà crediti formativi professionali. 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico