A Palazzo Litta il ‘tesoro ritrovato’ della cartografia catastale

È stata inaugurata l’8 giugno scorso a Palazzo Litta (Milano) una mostra sulla storia e sulla evoluzione della cartografia e delle conoscenze scientifiche, tecniche e artistiche collegate. L’esposizione rimarrà aperta fino al 18 luglio prossimo e ripropone, arricchita, la precedente esperienza di Roma dove, nell’autunno del 2009, era stata allestita una mostra al Vittoriale.

Rispetto alla precedente edizione romana, quella attuale presenta pezzi dell’Archivio di Stato di Milano, in modo da valorizzare il territorio milanese.
L’esposizione”, spiega il direttore dell’Agenzia del territorio, Gabriella Alemanno, “è un modo per mostrarsi ai cittadini in maniera diversa e per invitarli a vivere il territorio in maniera più diretta e partecipe“.

Le sezioni
La mostra è a ingresso gratuito ed è organizzata in quattro sezioni e da un’area introduttiva a contenuto storico.
Le sezioni sono dedicate ai catasti del XVIII e del XIX secolo, alle attività di formazione del Catasto tra il 1886 e la prima metà del Novecento, ai tentativi di conservazione degli archivi del Catasto e al processo di aggiornamento catastale.

Fonte Adnkronos

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico