A settembre 2013 arriva il nuovo DOCFA 4.00.2

Da settembre 2013 sarà operativa la nuova versione del software DOCFA 4.00.2 che coesisterà fino al mese di ottobre con quella precedente (DOCFA 4.00.1) e diventerà l’unica a partire da novembre 2013. A confermarlo è la Direzione Centrale Catasto e Cartografia, che ha diramato una nota in cui illustra le utilità migliorative della nuova release.


Le quattro novità di DOCFA 4.00.2
Rispetto alla versione precedente, il DOCFA 4.00.2 presenta quattro novità di rilievo, qui di seguito sinteticamente illustrate.


1. Stradari
Le modifiche apportate consentono l’utilizzo delle informazioni presenti nell’Archivio nazionale degli stradari e dei numeri civici (ANSC). A oggi risultano già certificati la totalità dei toponimi di oltre 7.500 Comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti.

 

Per i restanti Comuni di maggiori dimensioni, il processo è in fase di completamento; ciò garantirà al professionista di disporre di uno stradario completo e certificato.

 

Nel DOCFA 4.00.2 sono state inoltre migliorate le funzioni di consultazione dei toponimi presenti, in modo tale da consentire la ricerca mediante l’inserimento anche solo di una parte della denominazione della strada.


Gli archivi toponomastici disponibili sul sito internet dell’Agenzia saranno aggiornati con frequenza mensile.


2. Documenti con causale Variazione toponomastica
Nella nuova versione DOCFA 4.00.2 è stato inserito un controllo bloccante che non consente l’inserimento di planimetrie, in coerenza con le indicazioni della circolare dell’Agenzia del Territorio n. 2 del 7 agosto 2012.


3. Documenti con richiesta di ruralità
È stata introdotta la possibilità di acquisire nello stesso documento, presentato come dichiarazione di fabbricato rurale, sia unità immobiliari compatibili con tale richiesta sia beni comuni non censibili.


4. Logo
Con l’assorbimento dell’Agenzia del Territorio nell’Agenzia delle Entrate, il nuovo DOCFA 4.00.2 utilizzerà il logo del Fisco.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico