Abruzzo, prende forma il Parco del Sole

Promuovere la diffusione delle tecnologie pulite e incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili: con questo obiettivo verrà costruito il Parco del Sole, un centro di eccellenza per le energie rinnovabili e la sostenibilità ambientale, che sorgerà a Collarmele in provincia dell’Aquila. I lavori inizieranno entro la fine del 2009.  

Il parco abruzzese sorgerà dalla collaborazione tra comune, regione e Università dell’Aquila, e verrà costruito dalla società Enam spa attraverso la sua partecipata Fabric Energy. Il progetto sarà realizzato in autofinanziamento seguendo l’approccio del project financing, e porterà alla costruzione di un percorso didattico e di un centro di alta formazione per i giovani della provincia dell’Aquila.  
All’interno della struttura, infatti, troveranno spazio diversi interventi dimostrativi che serviranno a studiare da vicino l’efficacia delle soluzioni tecnologiche disponibili in tema di efficienza energetica. 

Questi i progetti previsti:
•  Interventi sull’involucro di alcune palazzine con le tecniche della bioedilizia.
•  Installazione di un impianto solare termico.
•  Impianti fotovoltaici di diverso tipo, con confronto tra le varie tecnologie utilizzate.
•  Interventi di integrazione architettonica degli impianti nelle strutture esistenti.
•  Installazione di una centrale fotovoltaica a terra di circa 2 MWp.
•  Installazione di un impianto per la produzione di energia termica da biomassa.
•  Installazione di un impianto mini-eolico per alimentare l’illuminazione esterna del centro.
•  Interventi di fitodepurazione per la decontaminazione dei siti.
•  Creazione di un’area di stazionamento di diversi veicoli a energia rinnovabile.

Per promuovere le tecnologie pulite, verranno installate diverse applicazioni di risparmio energetico e sarà allestita una sezione sperimentale, in cui verranno monitorate alcune tecnologie ancora in fase di testing per renderle poi fruibili da parte degli enti pubblici e privati, che vorranno realizzare interventi in scala pilota. 
Il parco sarà anche un centro di monitoraggio permanente che consentirà dì verificare e ottimizzare le prestazioni reali dei vari interventi strutturali e impiantistici realizzati. I dati raccolti potrebbero essere messi in rete con gli altri centri internazionali che operano nel settore.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico