Accatastamento fabbricati rurali, proroga a maggio 2013, ma solo per l’Emilia

Alla fine la proroga al 31 maggio 2013 per l’accatastamento dei fabbricati rurali è arrivata, ma solo per gli immobili situati nei Comuni emiliani (e per quelli della Provincia di Rovigo) colpiti dal terremoto del maggio scorso.

 

Con un emendamento, inserito nella legge 7 dicembre 2012 n. 213 di conversione del decreto legge 174/2012, è stato infatti inserito il seguente comma:

 

1-bis. Per i fabbricati rurali situati nei territori dei comuni delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, interessati dagli eventi sismici dei giorni 20 e 29 maggio 2012, come individuati dall’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 6 giugno 2012, n.74, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° agosto 2012, n. 122, il termine di cui all’articolo 13, comma 14-ter, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e’ prorogato al 31 maggio 2013.

 

Per quanto riguarda la proroga generale all’accatastamento dei fabbricati rurali, l’unica speranza è ormai quella di vedere l’emendamento Izzo inserito all’ultimo momento nel testo della Legge di Stabilità (che rischia di diventare una sorta di legge Omnibus, ospitando una gran quantità di codicilli ed emendamenti rimasti fuori dalle leggi ormai non più approvabili entro il termine della legislatura).

 

Come ha ricordato il quotidiano online Ediltecnico.it alcuni giorni fa, il Ministro per i rapporti con il Parlamento, Giarda, durante un recente question time sull’argomento ha evidenziato come “il Governo, per venire incontro agli impegni posti dal Parlamento, sta concretamente valutando quali utili iniziative possano essere assunte compatibilmente con le esigenze di finanza pubblica, eventualmente, anche solo in relazione ai fabbricati rurali“.

 

Ma a questo punto, il fattore limitante è il tempo, perché se si perde il treno della Legge di Stabilità, le probabilità di ottenere la proroga, ancorché retroattiva, diventano praticamente zero.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico