Accatastamento immobili nascosti. Il tempo stringe!

È stata fissata al 30 aprile 2011 il nuovo termine entro cui effettuare la dichiarazione in catasto dei fabbricati fantasma. La proroga, verosimilmente l’ultima, è stata inserita nell’art. 2, comma 5 bis della legge 26 febbraio 2011 n. 10 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie.

Ci uniamo dunque all’invito che già tanti collegi hanno fatto ai propri iscritti per sensibilizzare i geometri a definire gli accatastamenti prima della scadenza, in precedenza fissata alla fine dell’anno scorso (leggi anche Accatastamento immobili fantasma. Si avvicina la scadenza).

Il compito dell’accatastamento può essere affidato ai geometri, conoscitori di territorio, luoghi e persone, i quali possono avvantaggiarsi dal rapporto fiduciario noto e privilegiato già in atto con la committenza. Poiché per i cittadini questo adempimento non è solo obbligatorio, ma porterà anche numerosi vantaggi (fiscali, sanzionatorie e di controllo) nel caso si provveda prima che sia attivata la procedura di rilevazione d’ufficio da parte dell’Agenzia del Territorio, riteniamo utile che i geometri si adoperino con i propri clienti per verificare insieme a loro eventuali immobili ancora nascosti.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico