Accesso alla professione: diploma o laurea triennale? Cosa dicono i Geometri

Accesso alla professione: diploma o laurea triennale? Cosa dicono i Geometri

Ha suscitato parecchia confusione la pubblicazione della circolare del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca che ha stabilito nel IV livello di qualifica europea (Eqf) le competenze rilasciate dal nuovo titolo di istruzione tecnica nell’ambito dell’applicazione della riforma scolastica firmata dall’ex ministro Mariastella Gelmini.

In sostanza, si legge sulla circolare del MIUR, decade la possibilità per i diplomati negli istituti tecnici di accedere alla libera professione tramite il superamento dell’esame di abilitazione e l’iscrizione all’albo o al collegio competente per il territorio. Le competenze minime per accedere alla libera professione vengono ridefinite, elevando l’asticella fino ad almeno una laurea triennale.

Arriva a stretto giro di posta la interpretazione dei Geometri per bocca del loro presidente nazionale, Maurizio Savoncelli che, interpellato dal quotidiano ItaliaOggi replica confermando che il diploma di istituto tecnico è ancora un titolo valido per accedere alla libera professione intellettuale.

Il riferimento al livello IV citato nella circolare, spiega Savoncelli, “nulla ha a che fare con le professioni tecniche e con i vari percorsi di accesso alle stesse”.

Savoncelli, pur riconoscendo che l’evoluzione della professione di Geometra andrà verso l’integrazione del diploma di istruzione tecnica secondaria con un percorso universitario triennale, precisa che “oggi le norme dicono una cosa diversa”, facendo riferimento in particolare alla legge n. 75/1985 e al decreto del Presidente della Repubblica n. 328/2001.

Nel frattempo, è notizia di questa settimana, il CNGeGL ha avviato in collaborazione con il MIUR il progetto per attivare il primo corso di laurea dedicato ai Geometri che è stato prontamente battezzato come Supergeometri. Per avere informazioni più dettagliate su questo tema che ridisegnerà le competenze professionali del Geometra delineate nel DPR n. 328/2001, invitiamo a leggere l’articolo che abbiamo pubblicato a inizio settembre.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

2 commenti su “Accesso alla professione: diploma o laurea triennale? Cosa dicono i Geometri

  1. Gentilissimi
    mi spiace – per la stima che vi porto – constatare che quest’articolo è costellato da numerose inesattezze.
    Voi scrivete: ‘In sostanza, si legge sulla circolare del MIUR, decade la possibilità per i diplomati negli istituti tecnici di accedere alla libera professione tramite il superamento dell’esame di abilitazione e l’iscrizione all’albo o al collegio competente per il territorio. Le competenze minime per accedere alla libera professione vengono ridefinite, elevando l’asticella fino ad almeno una laurea triennale’.
    In realtà la circolare del MIUR attiene esclusivamente alla stampa dei diplomi del 2015 (i primi ex infausta riforma DPR 88/2010) che riportano una dicitura diversa dai precedenti.
    In nessun punto di tale circolare è presente alcun riferimento alla procedura ed ai requisiti di iscrizione agli albi professionali, la quale è ancora quella – immutata – di cui alla L. 75/85 e al DPR 328/2001, né potrebbe essere altrimenti per avere il DPR 88/2010 stabilito – se pur ve ne fosse stata necessità – l’equivalenza del diploma del CAT cn quello di geometra.
    D’altronde non occorre una laurea in giurisprudenza per sapere che una circolare non può – mai – modificare una legge.
    Anche voi purtroppo siete rimasti vittima di una lettura approssimativa dell’infondato e malizioso articolo di Benedetta Pacelli, che molti ritengono eterodiretto; confido pertanto che vorrete procedere alle opportune rettifiche.
    Cordialmente.
    Stefano Batisti
    consigliere del Collegio Geometri e G.L. di Bologna

    • Prendiamo atto con piacere delle precisazioni del consigliere del collegio dei geometri di Bologna, geom. Stefano Batisti, e pubblichiamo volentieri il suo prezioso chiarimento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico