Al SAIE 2012 con Ricostruire l’Italia: “Niente più come prima”

La parola d’ordine del SAIE 2012 è “Nulla dovrà essere come prima” e si accompagna alla decisione degli organizzatori del salone internazionale dell’edilizia (in programma dal 18 al 21 ottobre) di aprire una discussione sui grandi temi della ricostruzione che, a partire dall’emergenza sismica, riguardi la riqualificazione del patrimonio edilizio italiano esistente e le nuove modalità di costruire.

 

Il Forum è stato convocato attraverso un manifesto dal titolo Ricostruiamo l’Italia, promosso da Bologna Fiere assieme alla Regione Emilia Romagna e alla rete regionale di ricerca costituita con Aster, dalle università della Regione per il settore delle costruzioni e dal Comune dell’Aquila e dalla Regione Abruzzo.

 

Il manifesto e i quattro temi per il Forum
1. Un nuovo modo di progettare
2. Un nuovo modello di edificio produttivo, abitativo e pubblico
3. Il recupero, il restauro, la riqualificazione dei centri storici e del patrimonio architettonico
4. Le regole di una nuova certificazione ambientale, energetica e per la sicurezza sismica

 

“Il recente terremoto in Emilia Romagna e quello dell’Aquila nel 2009”, si legge nel Manifesto, “e le numerose calamità naturali che hanno colpito nel tempo altri territori italiani, rendono indispensabile una svolta radicale nella cultura, nella progettualità e nelle politiche per il settore dell’edilizia e impongono una riflessione rigorosa sulla gestione delle fasi della ricostruzione per trasformare l’emergenza nella capacità di proporre nuovi modelli e processi innovativi della filiera delle costruzioni”.

 

La proposta espositiva di SAIE 2012
Accanto al Forum, la manifestazione bolognese propone per la prima volta una grande area tematica GREEN HABITAT, promossa e coordinata per Saie da Norbert Lantschner, che guarda non solo all’efficienza energetica e alla sostenibilità, ma anche alle tematiche del costruire in sicurezza.

 

Il Forum si aprirà con l’incontro Un impegno di discussione e ricerca perché niente dovrà essere come prima, giovedì 18 ottobre, ore 11 presso la Sala Forum Gallery Hall 25-26. Interverranno il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà; i presidenti nazionali dell’Ance, Paolo Buzzetti, del Consiglio nazionale degli architetti Leopoldo Freyrie, del Consiglio nazionale degli ingegneri Armando Zambrano; il sindaco de L’Aquila Massimo Cialente e il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani. Coordinerà l’incontro Ferruccio De Bortoli, direttore del Corriere della Sera.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico