Maggioli Editore

Vetro coatizzato a controllo solare

Vetro coatizzato a controllo solare

Il vetro è un elemento che ci accompagna da millenni nella nostra vita quotidiana. Nell'era dell'immateriale, l’architettura contemporanea considera il vetro un materiale high tech, funzionale e raffinato, che permette di giocare con sfumature sottili di trasparenza e forme complesse traslucide, riflettenti o colorate. L’aumento delle superfici vetrate nell’involucro edilizio e la crescente attenzione al tema energetico spingono oggi i progettisti a ricercare prodotti con prestazioni sempre più ambiziose e nuove funzioni, al fine di rispondere alle esigenze in termini di comfort e di risparmio energetico. Il vetro a controllo solare permette di realizzare un edificio che unisce il fattore estetico sia al comfort di interni protetti dal surriscaldamento solare e dal fenomeno dell'abbagliamento, che alla ottimizzazione dei consumi energetici degli edifici legati al raffrescamento estivo.

Il "controllo solare" è una forma di isolamento che si concretizza mediante la limitazione dell'apporto di energia solare verso l'interno dell'edificio. Un'apertura vetrata trasparente costituisce il passaggio privilegiato del flusso energetico solare che determina un considerevole rialzo della temperatura all'interno dei locali. Un frangisole, una persiana, una tenda da sole, sono strumenti per il controllo solare che agiscono schermando i raggi del sole. Le vetrate a trasmissione energetica limitata, denominate "vetrate a controllo solare", svolgono la medesima funzione di filtro, ma rispetto ai sistemi sopra descritti hanno una caratteristica unica, la trasparenza, qualità che consente di non limitare il campo visivo delle persone all'interno dell'edificio. Il vetro a controllo solare è un prodotto ad elevato contenuto tecnologico che consente il passaggio di una parte determinata dall’irraggiamento energetico solare, operando contemporaneamente la riflessione all'esterno di gran parte del calore. In questo modo gli spazi interni rimangono luminosi e molto più freschi rispetto all'impiego di una vetrata isolante tradizionale che lascia passare il 76% del calore del sole.

Il parametro che esprime la quantità di calore che oltrepassa la vetrata è il Fattore Solare ("FS" o "g"), che definisce "la frazione della radiazione solare incidente che viene totalmente trasmessa dal vetro". È la percentuale di energia solare che attraversa il vetro, facendo pari a 100 quella incidente: più contenuto è il fattore solare, minore è la quantità di energia solare che attraversa la superficie vetrata.

Nei vetri con rivestimento a controllo solare vi è un altro parametro che assume un'importante valenza tecnico/architettonica: la Riflessione Luminosa (RL %). Infatti una tecnica per ridurre l'apporto solare verso l'interno dell'edificio, oltre alla gestione dell'assorbimento energetico, è quella di riflettere verso l'esterno una parte della radiazione solare. Chiaramente, la maggiore o minore intensità della Riflessione Luminosa, caratterizzerà anche l'aspetto architettonico dell'edificio, proponendo un look "brillante" oppure "pastello".

L'utilizzo dei vetri colorati in massa ha rappresentato la prima soluzione tecnica adottata nella progettazione dell'involucro edilizio per migliorare le prestazioni di controllo solare. Oggi l'industria ha sviluppato il così detto "vetro rivestito" o "coatizzato", utilizzando la tecnologia dei depositi superficiali dei rivestimenti a controllo solare (coating o couche):  uno o più strati solidi di materiali inorganici (da 0,01 a 0.8 mm) applicati sulla superficie di un substrato di vetro con vari metodi di deposizione che hanno la capacità di di schermare la radiazione infrarossa ad elevato contenuto energetico della radiazione solare. La materia è complessa e articolata, ma in sintesi il processo di “coatizzazione” può essere di due tipi: chimico o fisico.

Nel coating chimico si sfrutta il procedimento a caldo detto “pirolitico”: il processo avviene in linea col forno di produzione e l’elevata temperatura del vetro, all’uscita del forno di colata, fissa sulla superficie uno strato di ossidi di metallo. Di conseguenza i vetri ottenuti vengono detti “hard coating”.

I coating fisici, invece, sono realizzati in impianti separati dalla linea di produzione. I processi produttivi avvengono in ambienti sotto vuoto spinto: uno dei procedimenti più avanzati tecnologicamente è quello denominato “magnetron sputtering”. In esso la lastra di vetro è introdotta nella camera in cui sono contenuti il metallo da depositare (catodo) ed un gas di processo a bassa pressione. In seguito all’applicazione di un voltaggio negativo al catodo, avviene la ionizzazione del gas. Gli atomi del gas così formati sono attratti dal catodo con una forza tale che atomi del catodo stesso, espulsi, si depositano sulla lastra di vetro sottostante. Il campo magnetico creato attorno al catodo aumenta la velocità di deposizione. Il processo garantisce eccellente uniformità del coating e, grazie alla molteplicità degli strati di film deposti, una vasta gamma cromatica con elevata variabilità di parametri luminosi ed energetici. Questi coating sono comunemente detti “magnetronici” ed i i vetri ottenuti si definiscono “soft coating”.

La tecnologia alla base dei vetri multifunzione a protezione solare, che sono di fatto lo standard per gli attuali sistemi vetrati evoluti, è in forte sviluppo ed i settori industriali in cui è già applicata si stanno muovendo verso combinazioni sempre più innovative, in modo da renderli utilizzabili per ogni gamma di condizioni climatiche (assemblati in vetrocamera, stratificati o con il sistema del doppio coating). Inoltre i coatings hanno raggiunto un elevato livello di trasparenza e neutralità, rendendo il prodotto finito simile ad una comune vetrata isolante.

Articolo di Andrea Cantini e Massimiliano Bertoni

Per approfondimenti:
www.assovetro.it
www.glassforeurope.com
www.pilkington.com
www.saint-gobain.com
www.yourglass.it



Ti potrebbe interessare anche



1 commenti per "Vetro coatizzato a controllo solare", lascia anche il tuo

  1. dario il 02/07/2010 21:19 Bene sapersi, il sistema é interessante, so che attualmente esiste la bi-camera con triplo vetro, va inserito anche il gas? grazie

Lascia il tuo commento!


chiudi x

Iscriviti alla newsletter EdiltecnicOnline

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su Iscriviti


Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati

NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.