Certificazione energetica: pubblicate le linee guida

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il d.m. 26 giugno, con le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici. Vengono così fissati i parametri per i servizi di certificazione, come richiesto dalla direttiva 2002/91/Ce. 

VALIDITÀ TEMPORALE DELL’ATTESTATO 
Secondo quanto si legge nel decreto, gli attestati di certificazione hanno una validità temporale massima di dieci anni: questa validità non cambia neanche in caso di aggiornamento del decreto, anche se dovessero essere presi in considerazione nuovi servizi, come la climatizzazione estiva e l’illuminazione.
La validità massima dell’attestato di certificazione di un edificio è confermata solo se sono rispettate le prescrizioni normative vigenti per le operazioni di controllo di efficienza energetica. In caso contrario, l’attestato decade il 31 dicembre dell’anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata. 

COOPERAZIONE STATO-REGIONI
Il d.m. 26 giugno 2009 definisce anche gli strumenti di raccordo, concertazione e cooperazione tra Stato e regioni. In particolare determina gli aspetti di cui le regioni e le province autonome devono tenere conto:
• i dati informativi che debbono essere contenuti nell’attestato di certificazione energetica;
• le norme tecniche di riferimento, conformi a quelle sviluppate in ambito europeo e nazionale;
• le metodologie di calcolo della prestazione energetica degli edifici;
• la validità temporale massima dell’attestato;
• le prescrizioni relative all’aggiornamento dell’attestato in relazione a ogni intervento che migliori la prestazione energetica dell’edificio, o a ogni operazione di controllo che accerti il degrado della prestazione medesima, di entità significativa.

UN PASSO INDIETRO PER LE REGIONI VIRTUOSE
Per un’applicazione omogenea della certificazione energetica, le regioni e le province autonome già dotate di leggi regionali devono gradualmente avvicinare I propri strumenti regionali di certificazione energetica alle nuove linee guida nazionali.

Per approfondimenti:
Il testo del decreto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico