Chiusura pergolato: i casi in cui è necessario il permesso di costruire

Permesso di costruire

pergolati di modeste dimensioni possono essere considerati elementi di arredo da esterno, installabili mediante una comunicazione di inizio lavori (CIL), secondo quanto previsto dall’art. 6 comma 2 lett. e) del Testo Unico Edilizia (d.P.R. n. 380/2001).

Ma cosa accade nel caso di pergolati di notevoli dimensioni e struttura importante? Per comprenderlo con maggiore chiarezza giunge in soccorso una recentissima pronuncia del TAR Campania (sez. I Salerno , n. 1004, 11 aprile 2016). In tale specifica circostanza, infatti, i giudici amministrativi ritengono necessario il preventivo rilascio del permesso di costruire (cfr., ad esempio, TAR Liguria, sez. I, sent. 23 marzo 2012, n. 423 e sent. 27 gennaio 2011, n. 195; Consiglio di Stato, sez. IV, sent. 2 ottobre 2008, n. 4793; n. 1746; TAR Emilia Romagna, sez. II Bologna, sent. 19 gennaio 2011, n. 36).

Il medesimo titolo edilizio è richiesto anche nel caso in cui sia necessario, da parte dell’utente, chiudere il pergolato in modo tale da ricavare un bagno, una cucina ed un disimpegno a servizio dell’abitazione esistente: è quanto affermano i giudici del TAR Campania (sez. I Salerno). Ciò poiché si determina una nuova volumetria, con conseguente necessità del permesso di costruire.

La necessità di utilizzare al meglio gli spazi esterni si configura come la legittima aspirazione di ogni proprietario e, normalmente, questo avviene tramite l’installazione di strutture leggere idonee allo scopo: pergolati, tettoie, gazebi ed altri elementi di arredo. Ma quanti si domandano, prima di procedere, se sia necessario o meno premunirsi di un idoneo titolo abilitativo? Il caso esplicitato nell’articolo rappresenta senz’altro un esempio palese in questo senso. Per risolvere tali dubbi Maggioli Editore propone una comoda guida in formato e-book intitolata Gli interventi edilizi per le opere precarie da esterni. La guida, redatta dagli esperti autori Antonella Mafrica e Mario Petrulli fornisce la definizione delle diverse tipologie di installazioni possibili negli spazi esterni e consente di individuare il relativo titolo edilizio necessario alla luce della giurisprudenza più recente e del dato normativo: solo in questo modo, infatti, risulta possibile evitare errori e conseguenti sanzioni.

Gli interventi edilizi per le opere precarie da esterni - Ebook in pdf

Gli interventi edilizi per le opere precarie da esterni - Ebook in pdf


M. Petrulli, A. Mafrica , 2016, Maggioli Editore

Utilizzare al meglio gli spazi esterni è una legittima aspirazione di ogni proprietario e, normalmente, ciò
avviene tramite l’installazione di strutture leggere idonee allo scopo: pergolati, tettoie, gazebi ed altri elementi
di arredo.
Ma quanti si...


12,90 € 11,61 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico