Collegi, un passo in più verso l’informatizzazione

La Cassa nazionale geometri si impegna a potenziare la strumentazione informatica dei collegi provinciali nell’anno 2009: è quanto stabilito dalla Cassa con la recente delibera 21/2009. A partire dal 1° marzo, infatti, i collegi potranno usufruire di un contributo per attrezzare aule informatiche, multimediali e di multi-videoconferenza. 

A ogni collegio che ne farà richiesta, la Cassa assegnerà contributi pari al 50% del costo preventivato e sostenuto “per attrezzare aule informatiche/multimediali coerenti con uno specifico programma di utilizzo rapportato al numero degli iscritti”. Il contributo sarà erogabile anche in presenza di convenzioni con strutture esterne, ma riguarderà solo le spese sostenute entro un massimale di 15.000 euro. Sarà leggermente diverso, poi, il sostegno fornito a richieste presentate da un gruppo coordinato di collegi, da un’intera regione o da un comitato regionale: in questi caso il finanziamento potrà raggiungere il 60% della spesa complessiva prevista, con un massimale di 10.000 euro per ogni collegio aderente.
Il contributo, infine, potrà essere richiesto una sola volta e non coprirà gli oneri di progettazione, le postazioni singole fisse o mobili, gli arredi d’ufficio, i fotocopiatori tradizionali e quant’altro non direttamente collegato al potenziamento delle strutture informatiche.
ACCESSO AI FINANZIAMENTI
Per accedere al finanziamento, il presidente di collegio dovrà inviare alla Cassa:
– programma di utilizzo;
– relazione dettagliata, con descrizione delle apparecchiature da acquistare con caratteristiche tecniche in relazione al loro impiego;
– preventivo di spesa per l’acquisto delle apparecchiature;
– delibera del consiglio del collegio di approvazione del progetto con assunzione dell’impegno di spesa per la parte non finanziata dalla Cassa;
– coordinate bancarie complete del Collegio.
EROGAZIONE DEI FINANZIAMENTI 
La Cassa erogherà il finanziamento con bonifico bancario, solo dopo aver ricevuto una relazione del presidente del collegio. Il documento dovrà contenere copia delle fatture di acconto e saldo della fornitura, e dovrà inoltre certificare la rispondenza delle forniture al progetto, l’avvenuta installazione e il collaudo di tutte le apparecchiature. La Cassa si riserva anche la possibilità di partecipare direttamente al collaudo delle forniture. 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico