Compravendite immobiliari. Non si Vede la Luce in fondo al Tunnel

Per il mercato immobiliare si registra ancora un trimestre all’insegna della depressione, il quarto consecutivo. Presentando i dati relativi all’andamento delle compravendite del secondo trimestre 2011, la direttrice dell’Agenzia del territorio, Gabriella Alemanno, ha dipinto un quadro a tinte fosche per il mercato con un futuro ancora incerto.

 

I dati aggiornati registrano un numero di transazioni di quasi 350.000; rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, questo significa un calo del 5,6%.
Molto negativa le prestazioni del settore residenziale che hanno avuto una diminuzione nei volumi di scambi del 6,6%. Molteplici le chiavi di lettura di questa performance non certo esaltante.

 

Da un lato, infatti, c’è il caso certo che il mattone in Italia ha una certa valenza, è una specie di bene rifugio, dall’altro lato c’è la crisi economica con un aumento del costo del denaro che potrebbe frenare le compravendite. “C’è da dire però”, ha fatto notare la Alemanno, “che se i prezzi tengono forse è perché chi è proprietario non ha necessità di vendere, non ha bisogno di affrontare la crisi in termini negativi, la crisi non si fa sentire”.

 

Prezzi stabili
Nel primo semestre 2011, le quotazioni delle case, secondo i dati nominali, risulta in leggero aumento, dello 0,5% sul semestre precedente e dello 0,9% su anno, attestandosi a 1.588 euro al metro quadrato. I prezzi risultano in crescita sia nei capoluoghi, con 2.299 euro per metro quadro (+0,5% congiunturale) sia nei comuni non capoluogo, con quotazione media a 1.322 euro (+0,4%). Questo lieve incremento riflette, in termini reali, cioè al netto dell’inflazione, un calo dell’1,1% congiunturale. Sulla base di questo indice, il trend negativo si rileva a partire dal 2008, portando, nel semestre osservato, al settimo segno negativo consecutivo, con un calo complessivo del 5,1% per i valori medi delle case.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico