Comunicazione unica d’impresa, da oggi in vigore

Entra oggi in vigore ComUnica, la Comunicazione unica d’impresa: tutti gli adempimenti relativi alla nascita di un’impresa o alle variazioni di imprese già esistenti saranno assolti con una singola comunicazione al Registro delle imprese.

Fino a oggi, infatti, le imprese o i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti l’Agenzia delle entrate, l’Inail, l’Inps e le Camere di Commercio con procedure diverse per ogni ente.
A seconda della natura dell’impresa (individuale o società) si utilizzavano moduli cartacei, sistemi telematici, trasmissioni via fax e presentazioni allo sportello per richiedere il codice fiscale e la partita Iva; aprire la posizione assicurativa presso l’Inail; chiedere l’iscrizione all’Inps dei dipendenti o dei lavoratori autonomi e chiedere l’iscrizione al registro delle imprese tenuto dalle Camere di Commercio.

Oggi i quattro enti si sono coordinati per mettere in moto processi di semplificazione amministrativa sfruttando i benefici offerti dalla telematica nel rapporto tra imprese e pubblica amministrazione e tutti gli adempimenti possono essere assolti rivolgendosi ad un solo canale telematico: il Registro delle imprese.

Il Registro delle imprese sarà infatti lo “sportello unico” a cui inviare la Comunicazione Unica, una singola pratica digitale contenente le informazioni per tutti gli enti.
Con la Comunicazione Unica le imprese avranno una gestione degli adempimenti più facile e tempi di attesa degli esiti delle pratiche più brevi.

La procedura, regolata dall’art. 9 del decreto legge 7/2007, convertito con la legge 40 del 2 aprile 2007, è esclusivamente telematica. Prevede l’utilizzo del software gratuito ComUnica, a disposizione degli utenti sul sito registrodelleimprese.it, portale che le Camere di Commercio mettono a disposizione di imprese, professionisti, cittadini. In alternativa il software “StarWeb”, all’indirizzo starweb.infocamere.it (oppure prodotti compatibili proposti sul mercato).

La Comunicazione Unica deve essere inoltrata, utilizzando la firma digitale, all’Ufficio del Registro delle imprese presso la Camera di Commercio di competenza, che provvederà a inoltrarla a sua volta agli altri Enti (Agenzia delle entrate, Inps, Inail).
Una volta inviata la pratica, il Registro delle imprese spedisce automaticamente all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) d’impresa la ricevuta di protocollo e la ricevuta della Comunicazione Unica, valida per l’avvio dell’impresa; provvede allo smistamento, verso tutti gli enti coinvolti, della comunicazione stessa.
Entro 5 giorni la Camera di Commercio di competenza comunica l’iscrizione all’indirizzo PEC d’impresa (e al mittente della pratica come consueto) ed entro 7 giorni i singoli enti comunicano gli esiti di competenza sia all’impresa che al Registro delle imprese.

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d’Impresa (4,2 Mb, PDF)

Fonti
Governo.it
Registroimprese.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico