Costruzioni: le aziende sentono la crisi

Continua a peggiorare la fiducia nel settore delle costruzioni. Questa è la tendenza indicata dall’Isae, istituto di ricerca legato al Ministero del tesoro, per il mese di ottobre.

Secondo un’inchiesta condotta su un panel di circa 500 imprese, a ottobre il clima di fiducia (“al netto dei fattori stagionali”) diminuisce da 86,3 a 77,8 raggiungendo il livello più basso dal gennaio 1999. Sono in marcato peggioramento i giudizi sui piani di costruzione così come le prospettive sull’occupazione, il cui saldo raggiunge un minimo dal dicembre 1998. Diminuisce anche il saldo delle previsioni sui prezzi praticati nel settore, tornato negativo per la prima volta dal dicembre 2007.
Rispetto al mese precedente rimane invece stabile il numero di imprese che trovano ostacoli nell’attività di costruzione. Tra i problemi più ricorrenti, gli imprenditori indicano l’insufficienza di domanda è considerato l’impedimento maggiore.

Il peggioramento della fiducia riguarda, anche se con intensità diversa, entrambi i settori produttivi rilevati nell’inchiesta: nel settore dell’ingegneria civile (opere non edificatorie) il clima scende moderatamente, mentre nel settore dell’edilizia (residenziale e non residenziale) la diminuzione dell’indice risulta più marcata.

L’analisi dell’Isae nei dettagli

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico