Da ACCA nuovi software per la sicurezza cantieri: le novità per SAIE 2014

Si avvicina l’appuntamento con l’edizione numero 50 del SAIE e ACCA Software comunica le prime novità sui software dedicati alla sicurezza nei cantieri edili, che i visitatori potranno provare durante la manifestazione bolognese. Diamo un’occhiata da vicino alle caratteristiche dei prodotti

 

CerTus 100S

Le novità introdotte nella nuova versione 100S del software per la sicurezza cantieri di ACCA rafforzano il prodotto come best in class di settore.  Con questa nuova versione diviene davvero difficile riscontrare sul mercato un prodotto altrettanto completo  e ricco di funzionalità. Sempre più tempestivo nel rispondere alle norme, sempre più completo negli archivi e massima libertà operativa calibrata sulle esigenze degli utilizzatori.

 


Ampliata e rivista l’intera banca dati con nuovi esempi di piano tipo, nuove lavorazioni, macchine, attrezzi, rischi specifici in linea con le più recenti indicazioni nazionali e internazionali così come recepite dal nostro Paese.

 

Nei fatti, la nuova versione viene arricchita di:

– ulteriori 21 piani tipo per un totale di 127 piani già analizzati  e specializzati per Nuove Costruzioni, Ristrutturazioni e Opere Infrastrutturali;

– di 274 nuove lavorazioni per un totale di 925 lavorazioni già analizzate e specializzate per Nuove Costruzioni, Ristrutturazioni e Opere Infrastrutturali;

– 3 nuove macchine per un totale di 54 mezzi d’opera già analizzati;

– 9 nuovi attrezzi per un totale di 106 attrezzature di lavoro già analizzate e suddivise per Attrezzature ed utensili, Macchine e impianti e Opere provvisionali.

 

 

Sono state inserite anche nuove lavorazioni per Manifestazioni e spettacoli in linea con il nuovo “Decreto Palchi”.

 

Creato anche un nuovo archivio per la gestione manuale delle interferenze di cantiere, le prescrizioni presenti sono specializzate per tipologia di rischio. Con un archivio così vasto, è stata potenziata di conseguenza anche la funzione di ricerca direttamente dalla home per la creazione veloce di un nuovo documento come base di lavoro. 

 

Aggiornati anche i rischi specifici Chimico, Chimico sicurezza, Cancerogeno e Mutageno ai nuovi regolamenti.  Intenso e utile il lavoro eseguito sulle gestioni assistite dei documenti e sui wizard. CerTus 100S permette di effettuare in modo assistito la revisione di PSC, POS e PSS e di gestire le revisioni e le stampe con le sole integrazioni. È possibile personalizzare macchine e attrezzi presenti in un POS adattando un piano tipo alle esigenze dell’impresa esecutrice dei lavori. Massima adattabilità dunque anche in fase di esecuzione.

 

Altre novità riguardano in sintesi la gestione di più committenti e più imprese sub-appaltatrici, differenziare le stampe del Gantt, stampare check list dei controlli con dettaglio delle prevenzioni, nuovo wizard  per l’assegnazione rapida ad ogni maestranza di mansioni e macchine. Tutto orientato alla massima completezza e facilità di ricerca delle informazioni e a un sistema assistito di wizard che oltre a velocizzare il lavoro evita errori o ritardi.  

 

CerTus-PC (sicurezza coperture-elaborato tecnico)

Certus-CP per l’elaborato tecnico delle coperture è una novità assoluta. La delicata fase di lavori di copertura nella sicurezza adesso ha un suo riferimento in questo software capace di coprire integralmente tutti gli obblighi derivanti da indicazioni normative non solo nazionali, ma anche regionali e provinciali. Con la massima semplicità d’uso che ha caratterizzato da sempre CerTus passiamo dal semplice disegno della planimetria a una consequenziale elaborazione della Relazione tecnica illustrativa (con le relative verifiche dei sistemi anticaduta). Il tutto reso agevole e veloce grazie al supporto davvero indispensabile di un archivio unico di soluzioni progettuali già analizzate, complete di misure di prevenzione, sistemi anticaduta, sistemi di fissaggio, ecc.  Un modellatore dinamico permette con la sua versatilità di definire la piastra e il gancio e realizzare ogni modello presente sul mercato.

 

 

Diviene così davvero intuitivo arrivare ad un elaborato tecnico delle coperture definito anche negli aspetti più particolari sia tecnici che normativi.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico