Da vulcani e ghiacciai la materia prima delle nostre città

Il Coordinamento Cave Bergamasche sarà uno dei protagonisti di Bergamo Scienza, il festival di divulgazione scientifica in programma da domani al 16 ottobre 2011 e giunto alla sua nona edizione. Dopo la positiva esperienza “Turisti per Cave”, che ha visto poco prima dell’estate l’organizzazione di un open-day presso la cava Nuova Demi di Brembate, prosegue con questa iniziativa l’opera di sensibilizzazione del Coordinamento Cave Bergamasche per far conoscere da vicino un settore, quello dell’industria estrattiva, all’avanguardia sotto il profilo tecnologico e della cultura eco-sostenibile, troppo spesso vittima di facili pregiudizi, favorendo il dialogo tra cittadini e imprese del territorio.

 

In particolare, in occasione di Bergamo Scienza, il Coordinamento Cave ha messo a punto una mostra multimediale dal titolo “Da vulcani e ghiacciai la materia prima delle nostre città”, che sarà posizionata per tutta la durata del festival nella centrale Piazza Vittorio Veneto: la mostra, che sarà ospitata da una tensostruttura in forma di videorama, con sei schermi orientati a 360° da fruire in sequenza o singolarmente, affronta in modo divulgativo il tema delle cave e del sottosuolo del territorio.

 

Ogni schermo presenta un video alla scoperta di un diverso argomento: “Un’eredità primordiale” racconta come si è formato il sottosuolo fin da 4,5 miliardi di anni fa; “Viaggio al centro della terra (bergamasca)” richiama le origini e la composizione geomorfologica della provincia di Bergamo; “Gli inerti, materia “prima” in tutto” descrive i prodotti ottenuti dall’attività estrattiva e i loro impieghi in molteplici settori della nostra vita quotidiana; “Alla scoperta della cava” svela le moderne tecnologie oggi impiegate nell’attività estrattiva; “L’evoluzione tecnologica di un lavoro millenario” traccia invece un percorso dai primordi del lavoro estrattivo ad oggi, mostrando gli sviluppi di questo settore, sempre più attento all’eco-sostenibilità. Proprio alla tutela e alla cura dell’ambiente è dedicato l’ultimo video “Cave e ambiente, una sinergia “sostenibile””, in cui sono evidenziati alcuni casi virtuosi di aree di cava recuperate a finalità naturalistiche, dove sono state nuovamente introdotte specie animali e vegetali a rischio di estinzione.

 

La mostra, che si avvale della sponsorizzazione di Volvo, sarà aperta al pubblico tutti i giorni dal 1 al 16 ottobre con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico