Esami di Stato, le domande entro il 16 aprile

Abilitazione all’esercizio della professione di geometra: il Ministero dell’istruzione ha pubblicato l’ordinanza che disciplina l’esame di Stato per l’anno 2009.
Gli esami si terranno il 29 e il 30 ottobre, ma la domanda andrà presentata entro il prossimo 16 aprile. Per iscriversi alle prove sarà possibile soltanto inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno al Collegio di competenza, e potranno accedere agli esami soltanto coloro che termineranno il prescritto periodo di praticantato entro il 28 ottobre 2009, giorno precedente all’inizio delle prove.

DOMANDA DI AMMISSIONE
Per iscriversi all’esame andrà compilata un’apposita domanda di ammissione, disponibile presso la segreteria del Collegio insieme al resto della modulistica necessaria. Alla domanda, infatti, andranno allegati i seguenti documenti:
– curriculum in carta semplice, sottoscritto dal candidato, relativo all’attività professionale svolta ed agli eventuali ulteriori studi compiuti;
– eventuali pubblicazioni di carattere professionale;
– ricevuta da cui risulti il versamento della tassa di ammissione (49,58 euro) in favore dell’ufficio locale dell’Agenzia delle entrate; il versamento deve essere effettuato presso una banca o un ufficio postale utilizzando il modello F23;
– ricevuta di pagamento del contributo di 1,55 euro dovuto all’istituto sede di esame;
– fotocopia non autenticata di un documento di identità;
– elenco in carta semplice, sottoscritto dal candidato, dei documenti, numerati in ordine progressivo, prodotti a corredo della domanda.

CALENDARIO DEGLI ESAMI
29 ottobre (ore 8.30) – Prima prova scritto-grafica
La prima prova consiste nella redazione del progetto di un edificio nei limiti delle competenze professionali del geometra, definite dall’ordinamento vigente. Al candidato viene richiesto di corredare il progetto con una relazione sui criteri adottati e con la trattazione di alcune delle problematiche attinenti alla realizzazione dell’edificio.

30 ottobre (ore 8.30) – Seconda prova scritto-grafica 
La prova consiste nella risoluzione di un problema riguardante l’estimo oppure il rilevamento e la rappresentazione di un terreno, con possibili connessioni con le tematiche dell’estimo.

Prova orale
I candidati che superano queste prime due prove sono ammessi alle prove orali. L’elenco dei candidati ammessi, le votazioni parziali e il calendario degli orali vengono affissi all’istituto sede degli esami e a alla sede del competente collegio.
La prova orale concorre a verificare il possesso dei requisiti indispensabili per l’esercizio della professione di geometra e consiste nella trattazione pluridisciplinare di questi argomenti:
– progettazione e realizzazione delle costruzioni edili, stradali e idrauliche, sia nel caso di un nuovo impianto che negli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con riferimento ai materiali, alle tecniche costruttive, al dimensionamento, alla direzione e contabilità dei lavori, alla conduzione del cantiere ed alla normativa;
– strumenti, metodi e tecniche di rilevamento topografico e relative applicazioni; organizzazione delle produzione cartografica e norme relative;
– elementi di diritto pubblico e privato necessari all’esercizio della professione; ordinamento della professione.

Il testo completo dell’ordinanza ministeriale

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico