Frazionamenti con la CILA e accatastamento automatico: non funziona così

Frazionamenti con la CILA e accatastamento automatico: non funziona così

Arrivano in Redazione delle richieste di chiarimento sul fatto che nel caso di interventi di frazionamento o di accorpamento di unità immobiliari la comunicazione di inizio lavori asseverata (la c.d. CILA) sia anche sufficiente per richiedere la variazione catastale senza passare per il Catasto con apposita domanda. Sarà vero?

La norma, in effetti, esiste ed è contenuta nel Decreto Sblocca Italia ma è, a tutti gli effetti inapplicabile. Per due motivi: anzitutto perché la CILA non contiene tutti i dati necessari a effettuare le variazioni catastali in caso di frazionamento o di accorpamento di unità immobiliari e, in seconda battuta, i Comuni ai quali sarebbe demandato il compito di realizzare il c.d. “accatastamento automatico” non ne sono in grado.

Certamente non accade, come alcuni erroneamente pensano, che il Comune possa semplicemente trasmettere alla direzione del Catasto dell’Agenzia delle Entrate la CILA per perfezionare la variazione catastale.

Si tratta, dunque, di una norma del tutto inapplicabile e resa ancora più inutile dal fatto che, nel frattempo, l’Agenzia delle Entrate ha operato delle profonde semplificazioni per l’aggiornamento catastale attraverso il software DOCFA. Insomma, oltre che essere l’unica soluzione possibile, oggi è molto più semplice affidarsi a un Geometra di fiducia per effettuare la domanda al Catasto di variazione catastale. Lasciamo fare ai Geometri il lavoro che sanno fare bene, senza pensare che il Comune possa sostituirsi a una professionalità costruita in anni di lavoro e approfondimento.

Per i tecnici, invece, consigliamo il manuale di Mario Di Nicola dedicato alla Comunicazione di inizio lavori dopo le modifiche dello Sblocca Italia, che si trova disponibile sullo store online Maggioli Editore.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico