Geometri: è nato il codice deontologico europeo

La città di Roma è stata protagonista di un evento storico per i geometri. All’ultima assemblea generale del Clge (il Consiglio europeo dei geometri), è stato infatti firmato il codice deontologico valido per tutti i professionisti europei della categoria. All’accordo hanno aderito gli Stati che fanno parte del comitato di coordinamento internazionale dei tecnici europei: i 27 Stati membri dell’Unione europea, la Svizzera e la Norvegia, oltre ai due nuovi paesi membri, la Croazia e la Russia. La firma ufficiale del codice, presentato per l’occasione dalla britannica Frances Plimmer, è avvenuta all’Hotel Bernini il 12 settembre: a sottoscrivere il documento Henning Elmstroem (presidente del Clge), Alain Gaudet (Geometer Europas) e Fausto Savoldi, presidente del Consiglio nazionale geometri. Il testo indica le norme da seguire nei rapporti tra professionisti e clienti, fa riferimento agli standard minimi di qualità delle prestazioni, e ricorda il dovere di informare le utenze e l’obbligo di trasferimento della conoscenza. Il Consiglio nazionale italiano si è particolarmente impegnato su quest’ultimo fronte, ricordando l’importanza della formazione professionale e la responsabilità morale dei professionisti in attività di fronte a studenti, praticanti e giovani professionisti: una responsabilità che porta il passaggio delle conoscenze tecniche, pratiche e ovviamente deontologiche dalle vecchie alle nuove generazioni di geometri.

UN RICONOSCIMENTO PER TUTTA LA CATEGORIA
Il presidente del Clge, Henning Elmstroem, ha ricordato il ruolo importante dei rappresentanti italiani nella stesura del nuovo documento. Dall’attività di stesura è nato un testo particolarmente attento alla formazione e alla trasparenza: “un codice” che, secondo Elmstroem, “l’Europa attendeva da troppi anni”. Certamente un passo decisivo verso il riconoscimento europeo della professione e la libera circolazione dei professionisti nei diversi Stati.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico