Gestione delle emergenze sul territorio: per i Geometri un nuovo progetto formativo

Valutazioni di vulnerabilità e di rischio per gli eventi catastrofici, interventi di prevenzione e di mitigazione del rischio, di pianificazione dell’emergenza nonché gestione della crisi, interventi tecnici di protezione civile.

 

Sono questi alcuni dei temi che saranno affrontati nel nuovissimo progetto formativo rivolto ai Geometri liberi professionisti e promossi dal Consiglio nazionale dei Geometri e dei Geometri laureati.

 

A partire dal mese di giugno, infatti, partiranno dei corsi di formazione dedicati realizzati grazie alla collaborazione del CNGeGL, A.Ge.Pro (Associazione nazionale Geometri volontari per la Protezione Civile) e il Centro Studi P.LIN.I.V.S., una struttura scientifica del centro di Ricerca L.U.P.T. dell’Università di Napoli “Federico II”.

 

I percorsi formativi saranno attivati presso tutti i collegi dei Geometri provinciali. Dai terremoti alle emergenze connesse al dissesto idrogeologico, i temi che saranno affrontati in questi corsi di formazione si avvarranno dell’esperienza del L.U.P.T.- P.LIN.I.V.S. già promotore e partner di numerosi progetti di ricerca applicata in contesti nazionale e internazionali, che hanno consolidato la vocazione e la specialistica referenza di questa organizzazione in raccolte dati sul campo, rappresentazioni georeferenziate, modellazioni dinamiche di sviluppo degli elementi a rischio (costruzioni e infrastrutture, popolazione, sistemi economici), da sempre di interesse dei geometri.

 

Si tratta, dice Giuseppe Merlino, presidente di A.Ge.Pro. di una opportunità per ampliare le prestazioni specialistiche dei Geometri e di mettere a disposizione dei propri iscritti un adeguato supporto tecnico scientifico, con l’esperienza didattica di realtà qualificate.

 

Nei prossimi giorni torneremo a parlare di questa iniziativa, approfondendo temi e dettagli con il presidente Merlino di A.Ge.Pro.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico