I Geometri attuano la semplificazione fiscale

Si è da poco concluso il ciclo di corsi organizzati da Agefis, in collaborazione con i Collegi dei Geometri, per presentare a tutti i numerosi professionisti intervenuti agli eventi le novità legate alla dichiarazione dei redditi precompilata: e quindi raccolta della delega, apposizione del visto di conformità, novità fiscali sul 730/2015 e sulla nuova DSU.

 

I corsi, della durata di ben quindici ore e validi per il riconoscimento dei crediti formativi professionali, sono stati inseriti nel nuovo portale per la formazione professionale continua dei geometri, il SINF. Attraverso questo ciclo di corsi sono stati erogati oltre 3.000 crediti formativi.

 

“La formazione di qualità non è un elemento dal quale è più possibile prescindere”, commenta il presidente dell’Associazione dei Geometri Fiscalisti, Mirco Mion “Agefis si è impegnata per sviluppare una soluzione, strettamente legata all’operatività del Caf Confcontribuenti, che potesse permettere ai geometri di continuare ad operare come Centri Raccolta anche quest’anno. E proprio per far sì che gli associati che si occupano di questa attività siano il più preparati e tutelati possibile abbiamo previsto, oltre all’indispensabile corso base, una tutela assicurativa studiata ad hoc”.

 

Le polizze assicurative proposte, infatti, sono state elaborate non solo per dare adeguate coperture ai Centri Raccolta Caf, ma anche per concorrere alla costituzione di un modello organizzativo di qualità e rispondente al dettato normativo del decreto legislativo n. 175/2014 (Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata).

 

Si tratta quindi di due coperture, di responsabilità civile e di tutela legale, volte ad attuare quanto prescritto dalla nuova norma.

 

Grazie all’organizzazione, quindi, di corsi di formazione certificati ed alla indispensabile copertura assicurativa prevista per gli associati è stato possibile dare attuazione a quanto previsto dalla più recente normativa, garantendo così a tutti i cittadini le necessarie garanzie di affidabilità e competenza, non più trascurabili. Continua Mion: “Ci si sta, finalmente, muovendo verso una reale, quanto attesa, semplificazione, ed i geometri incarnano appieno questo concetto, dal momento che, sommando competenze tecniche e fiscali, possono ricoprire il ruolo di interlocutori unici per la consulenza tecnico – fiscale alle famiglie”.

 

Competenze, queste, riconosciute anche dagli studi di settore, che al rigo D22 del modello WK03U indicano, fra le attività tipiche dei geometri, la Compilazione di dichiarazioni dei redditi, oltre a tutti quei temi legati alla fiscalità immobiliare, come cedolare secca, detrazioni fiscali e bonus per ristrutturazione, dichiarazioni di successione e calcolo di Imu e Tasi (su questi argomenti Geometri.cc consiglia il recente volume La tassazione degli immobili di Andrea Schiavinato e Serena Francesca Giubileo).

 

“I contribuenti, così, avranno la possibilità di continuare a rivolgersi al proprio geometra di fiducia per la gestione della dichiarazione dei redditi, così come avevano sempre fatto”, conclude il presidente Mion.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico