Il rebus sull’IMU per i terreni agricoli: forse il 20 gennaio la soluzione

Il rebus (ma sarebbe molto più corretto chiamarlo pasticcio) sul pagamento dell’IMU per i terreni agricoli continua e l’ordine al caos lo potrebbe portare il prossimo Consiglio dei Ministri, previsto per martedì 20 gennaio.

 

Il decreto che fissa al 26 gennaio il pagamento dell’IMU (retroattivo per il 2014) sui terreni agricoli ha solo tamponato una situazione resa difficile dalla pubblicazione, a fine novembre, dal provvedimento interministeriale che estendeva il tributo ai terreni ex montani, trasformandoli in pianeggianti.

 

In altre parole, il decreto ha ampliato il raggio d’azione dell’IMU a tutti i terreni nei Comuni con “altitudine al centro” fino a 280 metri. I proprietari di terreni nei Comuni compresi tra 281 e 600 metri, invece, dovranno pagare solo se non sono coltivatori diretti. Infine, l’esenzione totale viene riservata solo per chi possiede terreni situati in Comuni sopra i 601 metri.

 

Al prossimo Consiglio dei Ministri il nodo da sciogliere sarà quello del reperimento delle coperture per definire i criteri di esenzione del pagamento, come aveva assicurato il Ministro delle politiche agricole Martina, ossia “la necessità e l’urgenza di una revisione strutturale dei criteri di esenzione ai fini IMU dei terreni agricoli, che tenga conto di parametri certificati in ordine alle caratteristiche e peculiarità dei terreni e dei territori comunali”.

 

L’idea del Governo è quella di far pagare il tributo a tutti i proprietari di terreni nei Comuni classificati “non montani” dall’Istat, esentando al contempo soltanto i terreni posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali all’interno dei Comuni classificati come “parzialmente montani”. L’esenzione sarà ovviamente totale nei Comuni “montani”.

 

Ma resta comunque il problema tempo. Dal 20 gennaio, data in cui si riunirà il Consiglio dei Ministri al 26 gennaio, data stabilita per decreto per il pagamento, si dovrà capire chi paga e quanto. Insomma, l’ennesimo pasticcio.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico