L’evoluzione dei mattoni in vetro: ora sono anche fotovoltaici

Fino a qualche tempo fa il mattone in vetro era considerato un elemento marginale, da prendere in considerazione solo in casi estremi, quando in un locale mancava l’illuminazione naturale. Ma la sostenibilità passa attraverso lo sviluppo di soluzioni innovative ad alta efficienza energetica.

 

Una recente novità è rappresentata dai mattoni di vetro pedonabili, luminosi e alimentati dall’energia solare. I mattoni Photovoltaic dell’azienda fiorentina Seves ospitano all’interno del mattone un pannello solare, una batteria ed un sistema Led: sono applicazioni luminose capaci di inserirsi armoniosamente in qualsiasi progetto di esterni commerciali, pubblici o residenziali, garantendo una luce soffusa con delicati giochi di luce. Il risparmio energetico è notevole e l’impatto praticamente zero.

 

In un momento storico come quello attuale, bisognerebbe valutare accuratamente anche la scelta del tipo di illuminazione da adottare per il giardino o per l’esterno, che dovrebbe essere fatta sempre più all’insegna del rispetto della natura.

 

I mattoni di vetro Photovoltaic sono una ottima sintesi tra efficienza energetica e innovazione per quanto riguarda l’utilizzo di materiali, componenti e sistemi. Trasformano il vetro, un materiale già di per sé ecologico, in un nuovo prodotto per l’architettura capace di creare applicazioni di illuminazione e di risparmio energetico legate a infinite possibilità di personalizzazione.

 

In poche parole l’azienda Seves si è posta l’obiettivo di innovare le caratteristiche proprie di questo materiale: brillantezza, trasparenza e resistenza, uniti a tecnologie produttive innovative, hanno portato alla realizzazione di un elemento costruttivo adatto a numerose soluzioni progettuali.

 

I mattoni in vetro pedonabili a basso voltaggio contengono al loro interno una potente batteria al litio (LiFePO4 3.2V) e diodi Led ad alta luminosità (3.000-3.500 MCD) in modo da incamerare l’energia solare durante il giorno e alimentare le luci nella notte per circa 8 ore. Il mattone si illumina automaticamente grazie ad un sensore crepuscolare quando la luminosità dell’ambiente esterno scende al di sotto di 30lux. Al raggiungimento dei 60lux, o quando la carica della batteria scende al di sotto di 2.4V, le luci Led si spengono automaticamente. Per un utilizzo ottimale di Photovoltaic occorre posizionarlo in una posizione esposta al sole per garantire la ricarica completa della batteria.

 

La durata delle lampade a Led è nettamente superiore a quelle tradizionali o a basso consumo, peraltro non influenzata dal numero di volte che si accendono e spengono. Inoltre, grazie alla possibilità di direzionare il flusso di luce, si riduce l’inquinamento luminoso. Si valuta un risparmio oltre il 50% di energia elettrica rispetto alle luci tradizionali, oltre ad evitare l’utilizzo di lampade contenenti mercurio.

 

Questo prodotto è installabile sia orizzontalmente che verticalmente, così come per ogni tipo di parete o pannello esterni: non richiede manutenzione ed è facile da installare, dato che non c’è bisogno di canalizzazioni o di cavi elettrici. Facile, veloce ed economico:  è progettato per aggiungere un’illuminazione di cortesia notturna in vialetti d’ingresso, piscine, marciapiedi, balconi, cortili, pontili, giardini, verso un’architettura sempre più green oriented.

 

Caratteristiche tecniche
Dimensioni (cm) 11,7 x 11,7 x 6 cm                 
Peso (kg) 1,25        
N. pezzi/m² 49            
Peso/m² (KN/m²) 1,08        
Resistenza allo shock termico ΔT = 30°C [EN 1051/1]    
Resistenza allo sfondamento (KN) ≥ 7,5 N [EN 1051-1]

  

Articolo di Andrea Cantini

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico