La parcellazione delle consulenze d’ufficio

Il tema della parcellazione delle consulenze d’ufficio è certamente oggetto d’interesse tecnico in ragione di una loro corretta formulazione in termini monetari quale giusto ristoro per il tempo, la responsabilità e la professionalità dedicata all’incarico ricevuto, elementi questi che alcune volte, nella professione libera, potrebbero comportare l’emissione di parcelle di importo considerevole.

Spesso altresì ci si dimentica la rigidità normativa entro cui il consulente, ma soprattutto il giudice, sono comunque costretti ad operare. Pubblichiamo con piacere il seguente chiarimento in materia di onorari del dottor Giorgio Alcioni del Tribunale di Milano che esemplifica i ridotti margini di manovra cui il magistrato è tenuto ad operare in materia di liquidazione delle parcelle dei consulenti tecnici.

La parcellazione delle consulenze d’ufficio, a cura di Alberto Pavan (tratto dalla rivista CT- Consulente Tecnico, Maggioli Editore)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico