La Sardegna si connette al catasto nazionale

La Sardegna è la prima regione in Italia ad assicurare ai Comuni la connessione in tempo reale con il catasto nazionale, utilizzando il nuovo Sistema Pubblico di Connettività (SPC).
A comunicarlo è la Sogei, società che gestisce la rete informatica dell’Agenzia del territorio. In una nota del 25 giugno, la società comunica che i “client della regione Sardegna sono già autorizzati a raggiungere, via SPC, i servizi dell’Agenzia del territorio”. La regione Sardegna sarà il primo ente a collegarsi al nuovo servizio.
I comuni, collegandosi al servizio denominato Sigma Ter dell’Agenzia del Territorio, avranno in tempo reale un panorama completo degli immobili ricadenti sul proprio territorio, la possibilità di scaricare i dati catastali e aggiornare le schede degli immobili e di effettuare gli aggiornamenti in base ad alcuni applicativi in corso di predisposizione. Potranno inoltre utilizzare informazioni aggiornate e certificate, nei compiti legati alla riscossione fiscale.

Questo risultato – ha commentato l’assessore regionale della programmazione e bilancio, Eliseo Secci – rappresenta un passo decisivo verso il trasferimento delle competenze in materia di catasto ai comuni, che si è realizzato anche grazie alla determinazione e alla volontà della giunta regionale che con una delibera dell’ottobre 2007 aveva deciso di supportare con un progetto mirato il passaggio delle competenze in materia di catasto dallo Stato ai comuni”.

L’Agenzia della Regione Sardegna per le Entrate, in attuazione delle direttive della Giunta regionale, sta ora predisponendo gli applicativi informatici da mettere a disposizione dei comuni nell’ambito delle attività di supporto al decentramento catastale e al riordino della fiscalità locale.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico