Locazione immobili, abolito il modello per la comunicazione dati catastali

Con il provvedimento 93116 del 31 luglio 2013 l’Agenzia delle Entrate ha soppresso il modello di comunicazione dei dati catastali per le cessioni  risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione o affitto di beni immobili.

 

Si tratta del Modello CDC (modello CDC), approvato il 25 giugno 2010 per la  comunicazione, in forma cartacea presso l’ufficio dell’Agenzia delle entrate, dei dati  catastali nei casi di cessioni, risoluzioni e proroghe, anche tacite, dei contratti di  locazione o di affitto di beni immobili è soppresso.

 

Il modello CDC viene dunque sostituito dal modello 69 approvato il 7 aprile 2011.

 

Integrato con informazioni necessarie ai fini della  comunicazione dell’opzione per l’esercizio del regime della cedolare secca, dunque, il modello 69 può sostituire il modello CDC per gli adempimenti ad esso connessi.

 

L’indicazione dei dati catastali degli immobili è eseguita mediante  presentazione, presso l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate, del modello 69 in forma  cartacea anche nei casi di cessione, risoluzione e proroga.

 

Permane l’indicazione dei dati catastali nella registrazione telematica dei contratti di locazione e di  affitto di beni immobili, nonché nei versamenti telematici delle imposte relative alle proroghe, alle cessioni e alle risoluzioni dei suddetti contratti, secondo le modalità  indicate dagli allegati tecnici bis e quater del decreto direttoriale 31 luglio 1998.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico