Mediazione, i Geometri la sanno fare. Assegnati i GEO-C.A.M. Awards

Si è concluso a Roma il 2° Convegno Nazionale GEO-C.A.M. (Associazione Nazionale Geometri Consulenti tecnici Arbitri e Mediatori), dal titolo Dal sogno alla speranza, una due giorni incentrata sulla 1° competizione di mediazione nazionale tra le sezioni GEO-C.A.M.. Al termine, le assegnazioni dei GEO-C.A.M. Awards ai mediatori migliori designati da una Giuria.

 

“Questa iniziativa – spiega Francesco Gerbino, AD di GEOWEB SpA – ha evidenziato il ruolo del geometra mediatore nella risoluzione delle controversie. Grazie alle sue competenze in materia tecnica, può dirimere decisioni importanti, come divisione di immobili o terreni in eredità, la suddivisione, l’utilizzo e la gestione di spazi comuni, o di spazi al confine tra aree di proprietà diversa”.

 

“I nostri mediatori hanno conoscenze interdisciplinari, ciò permette loro di approcciare con efficacia maggiore le varie controversie – sottolinea Filippo Vircillo, Presidente di GEO-C.A.M. – ogni anno più del 70% delle controversie si definisce positivamente e sappiamo che il 90% dei conflitti nascono da incomprensioni. Per questo è necessario organizzare corsi di preparazione: per migliorare la comunicazione, per creare empatia con il cliente, in modo da raggiungere la sua piena fiducia”.

 

Nell’edizione 2014 dei GEO-C.A.M. Awards, ritira il primo premio, Giovanni Corsini e Alberto Campagna, rispettivamente parte e Consulente di parte della sezione di Pesaro, il secondo viene ritirato da Giuseppe Iamiglio, coach della sezione di Parma e il terzo premio viene consegnato a Lorenzo Cipriani, coach della sezione di Firenze.

 

Viene, inoltre, premiata da Guido Turchetti, segretario GEO-C.A.M., la sezione di Udine per aver attivato il maggior numero di procedure di mediazione nel 2014. La targa è stata ritirata dal Presidente Elio Miani, Responsabile di Sezione effettivo, da Pierdomenico Abrami responsabile di sezione supplente e da Renzo Fioritti, Referente locale. Infine, premiato anche Cristiano Gramillano, responsabile effettivo della sezione di Roma, per aver effettuato nel 2014 il maggior numero di ore di formazione, oltre le 12 annuale obbligatorie.

 

Durante la due giorni è stata organizzata la 1° competizione a livello nazionale GEO-C.A.M., cui hanno preso parte geometri associati e provenienti da ogni parte d’Italia. Per la prima volta la gara, che ha previsto mediazioni simulate senza sosta, ha riunito gli iscritti fra loro con lo scopo di affinare le capacità di ciascuno a negoziare le controversie, difendere gli interessi, generando soluzioni alternative finalizzate al raggiungimento dell’accordo. I Giudici hanno valutato le diverse squadre in base al linguaggio del corpo, alla comunicazione adottata, alla creatività e alla capacità espositiva, che si basa sul modello facilitativo. Un allenamento utile, in vista dei Campionati Nazionali di Mediazione che si terranno a Milano il prossimo Febbraio 2015 e che, soprattutto, decreterà i vincitori dei GEO-C.A.M. Awards.

 

Nel corso della prima giornata, un momento importante è stato la consegna al Sostituto Procuratore Nicola Gratteri, del 1° Premio Geocam…miniamo: passi nella giusta direzione (esempi da seguire). Nicola Gratteri è Magistrato, Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria e dal 2014 è Consigliere della Commissione Parlamentare Antimafia. Prima della consegna del riconoscimento, ha tenuto una Lectio Magistralis sulla lotta al crimine organizzato.

 

Nella foto di apertura: Francesco Gerbino, AD di GEOWEB SpA, premia il 1° classificato, Giovanni Corsini e Alberto Campagna di Pesaro, rispettivamente parte e consulente

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico