Mercato immobiliare. I risultati del Sondaggio 2011. Pochi acquistano, tanti vendono

I risultati del Sondaggio congiunturale del 2011 sul mercato delle abitazioni sul territorio nazionale sono stati diffusi recentemente dall’Agenzia del territorio, che lo ha elaborato con la collaborazione della Banca d’Italia e Tecnoborsa. E i risultati non paiono incoraggianti: il mercato infatti, ancora indebolito per gli effetti della crisi continua a registrare un calo delle compravendite e dei prezzi delle case, mentre crescono gli incarichi a vendere agli operatori del settore.

Il sondaggio è stato condotto tra il 5 e il 29 aprile 2011 e sono stati intervistati 1.452 agenti immobiliari, che hanno fornito informazioni sull’attività di compravendita e sui prezzi nel trimestre di riferimento (gennaio-marzo 2011), oltre che sulle prospettive del settore.

Dall’indagine è emerso che nel primo trimestre del 2011 il mercato immobiliare non ha manifestato reali progressi: a fronte di un aumento degli incarichi a vendere, infatti, si è registrata una tendenza al ribasso dei prezzi di mercato, confermato sul 12%. I tempi medi per la conclusione delle transazioni immobiliari si sono attestati su valori di poco superiori ai sette mesi. Un quadro che, secondo gli agenti immobiliari, impone cautela nelle attese, sia nel breve che nel medio periodo.

Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia 2011

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico