Niente Ici per i fabbricati rurali: la conferma dalla Cassazione

La Corte di cassazione è nuovamente intervenuta sulla questione relativa alla imponibilità ai fini Ici dei fabbricati rurali. Con la sentenza n. 18565, i giudici hanno stabilito che tutti gli immobili iscritti al catasto fabbricati come rurali nella relativa categoria (A/6 o D/10) non sono soggetti all’imposta comunale sugli immobili.

La Corte si è inoltre pronunciata sui fabbricati non iscritti al catasto: in questi casi “l’assoggettamento dell’imposta è condizionato all’accertamento della sussistenza dei requisiti per il riconoscimento della ruralità del fabbricato”. In altri termini, il contribuente dovrà presentare domanda di rimborso, dimostrando che il suo fabbricato possiede i requisiti necessari per essere considerato rurale. L’accertamento verrà quindi condotto dal giudice tributario.

SONO “RURALI” ANCHE GLI IMMOBILI DELLE COOPERATIVE
Nel caso particolare, la sentenza riguardava un fabbricato classificato in categoria D/8, utilizzato come bene strumentale all’attività agricola di una cooperativa. Il contribuente aveva presentato istanza di rimborso Ici al comune di riferimento, ma l’istanza veniva respinta due volte: prima dalla stessa amministrazione comunale e, in seguito, dalla Commissione tributaria di secondo grado; in entrambi i casi il fabbricato non veniva considerato rurale. Secondo i giudici della Cassazione invece il fabbricato – in quanto strumentale – possedeva le caratteristiche di un fabbricato rurale anche in mancanza di un requisito tipico: l’identità tra il titolare del fabbricato e il titolare del fondo. Secondo i giudici, la ruralità può quindi essere riconosciuta anche agli immobili delle cooperative.
Gli stessi giudici hanno però rigettato il ricorso del contribuente. La società cooperativa non ha infatti impugnato la classificazione dell’immobile in categoria D/8 e non ha chiesto una variazione a D/10. L’attribuzione di una categoria catastale può invece essere impugnata dal contribuente che pretenda la non soggezione all’Ici per la ritenuta ruralità del fabbricato; allo stesso modo il comune che voglia assoggettare un fabbricato classificato come rurale dovrà impugnare l’attribuzione catastale.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico