Notifiche preliminari online, in Emilia-Romagna si parte il 30 settembre 2013

Le notifiche preliminari per la sicurezza, come stabilito dal Testo Unico Sicurezza (d.lgs. 81/2008), vanno online in Emilia Romagna. A partire dal 30 settembre 2013, infatti, scatterà l’obbligo dell’invio delle notifiche preliminari tramite il sistema informativo SICO in accordo a quanto previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 217 del 25 febbraio 2013. Già da ora, la nuova disciplina consente la trasmissione in via sperimentale per tutti i comuni della regione Emilia-Romagna.

 

Ricordiamo il contenuto minimo della notifica preliminare:
1. data della comunicazione;

 

2. indirizzo del cantiere;

 

3. committente(i) (nome(i), cognome(i), codice fiscale e indirizzo(i));

 

4. natura dell’opera;

 

5. responsabile(i) dei lavori (nome(i), cognome(i), codice fiscale e indirizzo(i));

 

6. coordinatore(i) per quanto riguarda la sicurezza e salute durante la progettazione dell’opera (nome(i), cognome(i), codice fiscale e indirizzo(i));

 

7. coordinatore(i) per quanto riguarda la sicurezza e salute durante la realizzazione dell’opera (nome(i), cognome(i), codice fiscale e indirizzo(i));

 

8. data presunta di inizio dei lavori in cantiere;

 

9. durata presunta dei lavori in cantiere;

 

10. numero massimo presunto dei lavoratori in cantiere;

 

11. numero previsto di imprese e di lavoratori autonomi in cantiere;

 

12. identificazione, codice fiscale o partita IVA, delle imprese già selezionate;

 

13. ammontare complessivo presunto dei lavori (€).

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico