Obblighi del Committente per la sicurezza in cantiere: Come, Quando, Perché

Chi intende realizzare un’opera edile, non considerando che proprio da lui possa dipendere la sicurezza del relativo cantiere, ignora le pesanti responsabilità, anche penali a cui per legge va incontro. È questa una delle premesse che stanno alla base di un opuscolo di agevole lettura, realizzato con la collaborazione del Collegio dei geometri e geometri laureati di Udine dal titolo La responsabilità del committente nella sicurezza del cantiere.

Tra le utili informazioni contenute nell’opuscolo si segnalano anche le Tre Regole d’Oro per il committente, ossia tre principi essenziali per garantire l’esecuzione di un’opera edilizia in sicurezza (leggi anche su impresedili.it Le Otto Regole d’Oro Salva-Vita per chi lavora in edilizia)

1. se non si possiede una accettabile formazione tecnica in materia di edilizia e di sicurezza nei cantieri, è preferibile incaricare un Responsabile dei lavori;

2. individuare la figura del coordinatore alla sicurezza, quando dovuta, non su una base puramente economica che privilegi “l’onorario più basso possibile”, ma sulla base di una comprovata esperienza e serietà professionale del soggetto;

3. per la gara d’appalto, prescegliere imprese di riconosciuta capacità tecnico-professionale, di cui sia nota la dedizione nella applicazione delle misure di sicurezza e salute dei lavoratori in cantiere.

La responsabilità del committente nella sicurezza del cantiere

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico