Pannelli solari termodinamici: anche di notte e in condizioni climatiche avverse

In giornate senza sole, con pioggia, in presenza di molto vento o in pieno inverno è possibile produrre acqua calda con i pannelli solari? Sì, anche di notte!

Novità in arrivo dal mondo delle tecnologie solari: oggi esistono particolari pannelli termodinamici di ultima generazione, da poco commercializzati anche in Italia, che continuano a funzionare anche di notte e in avverse condizioni climatiche.

I pannelli solari termodinamici sono la combinazione tra i tradizionali pannelli solari termici e le ormai note pompe di calore: la tecnologia di questi pannelli sfrutta un brevetto francese messo a punto venti anni fa che si basa sul Principio di Carnot, sfruttando in pratica il ciclo di funzionamento di un frigorifero al contrario, per produrre acqua calda.
Il sistema è costituito dai captatori solari, un compressore, un condensatore (scambiatore di calore) e una valvola di espansione collegata al fascio di tubi all’interno dei quali circola un liquido refrigerante (134-A, 407) a temperature comprese tra -5 °C e -15 °C, inferiori a quella esterna, permettendo così di captare quasi la totalità della radiazione solare diretta e diffusa durante il giorno, il calore dell’aria per convezione naturale e per effetto del vento e del calore della pioggia durante le 24 ore.
A questo punto il compressore cattura il gas e lo comprime facendo in modo che si innalzi la temperatura fino a un livello di 100 °C. Il calore prodotto viene ceduto all’acqua attraverso uno scambiatore di calore. Questo sistema, dal funzionamento piuttosto semplice, riscalda l’acqua fino a 55 °C, risultando idoneo anche per il riscaldamento di grandi volumi, come quelli delle piscine, ed ha un’alta efficienza energetica con risparmi, rispetto ai sistemi tradizionali, di circa il 65%.

Il sistema è efficiente e versatile. I vantaggi sono indubbiamente legati al funzionamento estremamente semplice e alla tipologia di pannello, molto leggero e resistente, che non richiede nessun tipo di manutenzione. I pannelli solari termodinamici sono di facile installazione e di ridotte dimensioni: ogni pannello pesa 8 kg e misura 200 cm x 80 cm. Non sono necessarie particolari opere murarie e non è quindi necessario rinforzare il tetto. I pannelli sono in grado di catturare l’energia solare grazie alla possibilità di sfruttare entrambe le superfici captanti, per questo hanno una superficie di captazione di 3,2 metri quadrati. La colorazione più efficace è il nero, ma è possibile realizzare l’impianto con lo stesso colore della copertura, per motivi di integrazione, con uguali rendimenti.

Questa tecnologia si sta affermando in Spagna, Francia, Grecia, Turchia, Portogallo, Danimarca, Belgio, Cile e Miami, dove viene utilizzato in più di 400 installazioni per fornire acqua calda sanitaria e riscaldamento in abitazioni private, scuole, alberghi, ospedali e piscine. Nel nostro paese esistono già diversi sistemi installati e funzionanti in abitazioni private. A breve se ne testerà l’uso anche in Valle d’Aosta per verificarne l’efficienza a temperature molto al di sotto degli 0 °C. Attraverso un distributore italiano è stata portata a termine una commessa per la realizzazione dell’impianto di fornitura di acqua calda sanitaria a un intero villaggio turistico di nuova realizzazione in Kenya.

Il costo di un kit per acqua calda sanitaria (pannello, compressore e serbatoio da 300 litri) dimensionato per una famiglia di 4 persone costa circa 4000 euro, a cui vanno aggiunte le spese di installazione. L’ammortamento dell’investimento è previsto nel giro di 4 anni, grazie alla compatibilità con la detrazione fiscale del 55%. La garanzia è di 15 anni per il pannello solare e 3 anni per la parte termodinamica.

Articolo di Andrea Cantini

Per approfondimenti:
www.solarpst.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

5 commenti su “Pannelli solari termodinamici: anche di notte e in condizioni climatiche avverse

  1. Salve sono molto interessato al sistema che proponete .Spero che mi contattate anche chiamandovi.Cordiali Saluti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico