Piano casa anche per Abruzzo e Basilicata, e torna d’attualità il fascicolo del fabbricato

Si amplia la lista delle regioni nelle quali è già legge il Piano casa. Anche in Abruzzo e  Basilicata sono infatti giunti al traguardo. In entrambi i casi la durata della legge è fissato fino al 2011. Per l’Abruzzo in particolare la scadenza è quella del 27 dicembre, mentre per la Basilicata si ferma al 6 agosto.

LA BASILICATA E IL FASCICOLO DEL FABBRICATO
Una delle peculiarità delle scelte fatte dalla Basilicata, però, è l’introduzione nella legge dell’obbligo di allegare alla documentazione di fine lavori non solo il certificato energetico e quello relativo alla sicurezza degli impianti  ma anche il fascicolo di fabbricato. Lo schema tipo del nuovo documento dovrà essere messo a punto entro settembre. La Regione si aggiunge dunque al Lazio, che aveva già previsto quest’obbligo, mentre analoghe disposizioni sono in discussione in Campania e in Sicilia. Il documento, però, è fortemente osteggiato dalla Confedilizia.

LA BOCCIATURA DEL TAR DEL LAZIO
Peraltro l’obbligo di redazione del fascicolo di fabbricato era già stato bocciato dal Tar del Lazio nel 2006.  La Regione, però, nel suo Piano casa ha confermato la struttura del fascicolo e le relative disposizioni per la sua redazione, con l’obbiettivo di ottenere un vero e proprio identikit della costruzione. E questo obbligo aggiuntivo pare destinato a diventare centrale anche in Campania, mentre in Sicilia, è addirittura in discussione, insieme al Piano casa, anche un disegno di legge regionale ad hoc.

TUTTI I DOCUMENTI NECESSARI
Ancora una volta, quindi, diverrà determinante quello che sceglieranno di fare i singoli Comuni, nel momento in cui formalizzeranno l’ok al Piano casa regionale. Se il fascicolo di fabbricato rappresenta un impegno in più per gli addetti ai lavori, infatti, è certamente anche un onere aggiuntivo  per i committenti, e non precisamente di poco conto, che si aggiunge all’obbligo di certificazione energetica e a quello di certificazione sugli impianti. Occorrerà vedere, quindi, quanto questo potrà pesare sulle scelte concrete in merito alla tipologia di lavori che si sceglierà di effettuare.


Lisa De Simone

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico