Prevenzione incendi. Iscrizioni Professionisti negli Elenchi del Ministero dell’interno, le novità

Come noto, è in vigore dal 27 agosto 2011 il decreto del Ministero dell’interno, che disciplina le procedure e i requisiti per l’autorizzazione e l’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero degli interni, per il rilascio delle dichiarazioni attestanti la conformità delle attività alla normativa di prevenzione incendi. In questo articolo forniamo le principali novità contenute nel provvedimento, segnalando che è in corso di elaborazione da parte dei tecnici del Ministero di una circolare esplicativa.

 

L’elenco dei professionisti, istituito presso il Ministero degli interni, e a cui si può accedere previa apposita domanda, consente agli iscritti:
– di rilasciare le certificazioni e le dichiarazioni indicate dal d.lgs. 139/2006, art. 16, comma 4;
– di redigere progetti elaborati con l’approccio ingegneristico alla sicurezza antincendio (d.m. 9 maggio 2007);
– redigere il documento sul sistema di gestione della sicurezza antincendio (d.m. 9 maggio 2007).

 

Per l’iscrizione agli elenchi occorre che il professionista, alla data della domanda, sia iscritto all’albo professionale e abbia frequentato con successo il corso base di specializzazione di prevenzione incendi. Cadono invece gli obblighi dei due anni e dell’anzianità di almeno 10 anni di iscrizione all’albo professionale.

 

I corsi base di prevenzione incendi necessari per poter fare domanda di iscrizione agli elenchi (di durata non inferiore alle 120 ore) sono indicati all’art. 4 del d.m. 5 agosto 2011 Procedure e requisiti per l’autorizzazione e l’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’interno di cui all’art. 16 del d.lgs. 8 marzo 2006, n. 139. Peraltro, nei corsi di prevenzione incendi rientra anche la materia tecnologie dei materiali e delle strutture di protezione passiva, inserita con errata corrige nella G.U. n. 206 del 5 settembre 2011 e che era stata omessa nel testo del decreto originale.

 

Per il mantenimento dell’iscrizione agli elenchi, i professionisti devono seguire corsi e/o seminari di aggiornamento in materia di prevenzione incendi della durata complessiva di almeno 40 ore nell’arco di cinque anni dalla data di iscrizione all’elenco (o dal 27 agosto 2011 per coloro già iscritti).

 

In caso di inadempienza, il professionista è sospeso dagli elenchi sino ad avvenuto adempimento. I programmi dei corsi e dei seminari di aggiornamento sono individuati con provvedimento del Dipartimento dei Vigili del fuoco. Restano comunque valide le iscrizioni dei professionisti già iscritti negli elenchi alla data di entrata in vigore del decreto (27 agosto 2011).

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico