Previdenza geometri: estratto conto entro febbraio

Cambiano i tempi indicati dalla Cassa geometri per la validazione dell’estratto conto assicurativo (ECA 2008) e per l’inoltro di eventuali richieste di rettifica. La scadenza è stata ulteriormente prorogato al  28 febbraio 2009, così da consentire a tutti l’adempimento delle operazioni richieste per la rettifica. La nuova proroga, stando a quanto affermato dalla Cassa, servirà a raccogliere ulteriori segnalazioni degli iscritti e ad assicurare la completezza della documentazione inviata.
 
I geometri possono verificare on-line la propria posizione contributiva e previdenziale, aggiornata al 31 dicembre 2007, consultando direttamente il sito della Cassa di previdenza. Per consultare l’estratto conto basta accedere alla sezione “Servizi” previdenziali del sito, digitando la matricola (assegnata al momento dell’iscrizione alla Cassa), e la password (un codice che è stato già fornito per l’accesso ad altri servizi quali la compilazione del Modello 17). Cliccando sulla voce “Estratto Conto Assicurativo”, e seguendo le istruzioni fornite dal sistema, si potranno effettuare le operazioni desiderate. Gli iscritti prossimi al pensionamento potranno così controllare se hanno maturato i requisiti necessari per accedere alla prestazione pensionistica, mentre chi è ancora lontano dalla pensione o è già pensionato può verificare la regolarità contributiva.
Per apportare eventuali modifiche o integrazioni, si dovrà utilizzare esclusivamente il modello di “richiesta di rettifica”, allegando in copia la relativa documentazione a supporto. In particolare, per ogni anno da rettificare andranno barrati i codici degli argomenti relativi. Per ogni codice la legenda indica la documentazione da inviare a supporto.
La richiesta di rettifica, debitamente firmata, unitamente alla documentazione allegata, potrà essere consegnata al Collegio di appartenenza che avrà così modo di effettuare una prima valutazione sulla documentazione prodotta. Accanto a questa opzione – consigliata dalla Cassa – sono disponibili altre due soluzioni:
– la documentazione può essere inviata direttamente dal sito;
– è possibile spedire il materiale via fax al numero 06 23.32.83.93.
Sulla base della documentazione prodotta, fatte le necessarie verifiche, la Cassa provvederà ad aggiornare i dati e a dare opportuno riscontro. Trascorso il termine del 15 febbraio e in assenza di comunicazioni, i dati verranno consolidati e trasmessi al Casellario centrale degli attivi presso l’Inps, che ha la finalità di raccogliere, conservare e gestire i dati di tutti i lavoratori iscritti alle diverse gestioni previdenziali.

Per informazioni:

numero verde 800 655 873 
(lunedì-venerdì, 8.30-19.00)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico