Progettazione: un conflitto di competenze

Il responsabile di un ufficio tecnico non può essere nominato progettista esterno. A stabilirlo è la sentenza n. 5175 del 22 ottobre con cui il Consiglio di Stato è intervenuto sul caso di un comune marchigiano che ha affidato a un architetto esterno prestazioni nella veste di responsabile dell’ufficio tecnico. Il comune ha più volte proprogato l’incarico perché a termine, e in seguito ha affidato allo stesso architetto incarichi di progettazione e direzione lavori.

Il Consiglio di Stato, confermando la sentenza del TAR delle Marche n. 203/2003, ha precisato che in base all’art. 17 della legge 109/1994, le stazioni appaltanti possono affidare gli incarichi di progettazione e direzione dei lavori a propri dipendenti o a professionisti esterni, con disciplina diversa per meccanismi di affidamento e remunerazione.
I giudici hanno ricordato che i rapporti con professionisti esterni vengono instaurati secondo procedimenti da pubblicizzare adeguatamente. Possono parteciparvi tutti i soggetti in possesso della qualificazione necessaria e la remunerazione, oggetto di confronto concorrenziale, è stabilita in base alle tariffe professionali vigenti. Sugli incarichi interni hanno precisato che essi vengono affidati qualora venga riscontrata l’esistenza dei presupposti di cui all’art. 17 della legge 109 e sono retribuiti secondo la disciplina di cui all’art. 18.
Nel caso specifico il comune aveva affidato a un professionista inserito nella propria struttura un incarico professionale che poi ha retribuito secondo il regime proprio dei rapporti con i professionisti esterni. Il comune avrebbe quindi confuso i due regimi.
Sulla questione era intervenuta in passato anche l’Autorità per i lavori pubblici, affermando che l’affidamento di incarichi a professionisti interni all’amministrazione deve avvenire nel rispetto della normativa relativa ai dipendenti dell’ente: la retribuzione deve essere quella prevista per i dipendenti.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico