Protezione dai fulmini: norme e chiarimenti

Il d.lgs. 81/2008 prevede una nuova valutazione del rischio dovuto ai fulmini?
Cosa dice in concreto l’attuale normativa in vigore, legislativa e tecnica?
Occorre fare una nuova valutazione dei rischi? Vediamo di fare un po’ di chiarezza in merito.

Con i d.lgs 81/2008 e 106/ 2009 sono state abrogate norme contenute negli artt. 38 e 39 del d.P.R. 547/1955 (Scariche atmosferiche).
Ora gli articoli in vigore su questo tema nel d.lgs. 81/2008 sono l’articolo 29 e l’articolo 84.

L’art. 29, Modalità di effettuazione della valutazione dei rischi, fa carico al DL di valutare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, compreso il rischio da fulmini e tale obbligo prescinde dalle dimensioni e dalla natura , metallica o non metallica, della struttura.

L’art. 84, Protezione dai fulmini, ( modificato dal d.lgs 106/2009) richiama la normativa  tecnica.

Attualmente le norme tecniche di riferimento sono:
a) CEI EN 62305 – 1:
– parametri della corrente di fulmine e i relativi tipi di danno;
– necessità e la convenienza  della protezione , le misure di protezione  e i criteri di  protezione
b) CEI EN 62305 – 2:
– metodo di analisi del rischio per stabilire  necessità o  convenienza della protezione;
c) CEI EN 62305 – 3:
– criteri per progettazione , installazione e  manutenzione delle misure di protezione  per ridurre il rischio di danno alle persone e/o cose;
d) CEI EN 62305 – 4:
– criteri per  progettazione , installazione e  manutenzione delle misure di protezione contro il fulmine per ridurre i danni agli impianti elettrici ed elettronici all’interno delle strutture. Per i nuovi edifici la norma tecnica da utilizzare per valutare il rischio di fulminazione è la CEI EN 62305.

Per gli edifici esistenti nei quali la valutazione del rischio di fulminazione era già stata effettuata in base alle norme tecniche precedenti, il DL (anche secondo una significativa letteratura tecnica) dovrà effettuare nuovamente la valutazione in conformità alla norma CEI EN 62305 – 2.

Fra gli altri, può utilmente essere esaminato il documento Impianti di protezione contro le scariche atmosferiche, a cura dell’ing. Elvio Vitale presente nel sito del Comitato Paritetico Territoriale di Palermo (www.cptpalermo.it). In esso vengono date informazioni sulla normativa, sulle misure di prevenzione, sulla valutazione dei rischi e sugli impianti di protezione contro i fulmini e presentati esempi pratici di misure di protezione applicati a ponteggi, gru , torri faro e antenne.

Ulteriori articoli e quesiti sulla sicurezza possono essere consultati sulla rivista Progetto Sicurezza

A cura di Marco Vinci

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico