Revisione del catasto fabbricati: ecco perché occorre aggiornarsi subito

Venerdì 13 giugno a Modena si terrà un seminario tecnico dedicato alla revisione del catasto fabbricati e al ruolo che i professionisti saranno chiamati a rivestire per dare piena applicazione a questa rivoluzione del sistema informativo del nostro patrimonio edilizio.

 

A condurre i lavori due esperti di chiara fama: l’ing. Antonio Iovine, apprezzato autore di numerose pubblicazioni in materia di catasto e consulente nell’ambito dell’estimo immobiliare, e il prof. Antonio De Santis, docente e consulente in tecniche economico-estimative e catastali.

 

Come è noto, il decreto di attuazione alla legge delega fiscale e della revisione del catasto sarà pubblicato a breve e consentirà l’istituzione delle commissioni censuarie a cui sarà demandato il compito di realizzare la validazione degli algoritmi e delle procedure deflattive del contenzioso.

 

Ma perché è importante già ora per i professionisti tecnici partecipare a seminari di studio e momenti di approfondimento?

 

Vale la pena sottolineare, infatti, che sono ancora poco note le possibili ricadute professionali, di cui all’art. 2 della legge n. 23/2014 (che introduce, appunto, la revisione/riforma degli estimi catastali).

 

La riforma del catasto fabbricati di fatto prevede che, per le attività connesse alla revisione l’Agenzia delle Entrate possa avvalersi – attraverso apposite convenzioni – di tecnici indicati dagli Ordini e dai Collegi professionali.

 

E questa “possibilità” si tradurrà certamente in una necessità, ove si voglia implementare e concludere in tempi accettabili la determinazione dei nuovi estimi catastali, attraverso la valorizzazione di tutto il patrimonio edilizio italiano.

 

Pur non essendo ancora certo, ma di sicuro cosa auspicabile, è facile prevedere che gli Ordini e Collegi provinciali diano la preferenza (se non l’esclusiva) a chi ha frequentato specifici corsi di aggiornamento.

 

Il corso di venerdì è stato progettato proprio per questo fine: fornire ai partecipanti un vantaggio competitivo ad affrontare la sfida posta in essere dalla revisione del catasto ed essere già in possesso dei requisiti minimi per l’accesso alle commissioni censuarie.


Consulta il programma del corso e iscriviti online (i posti sono limitati)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico