Riforma del Catasto: una piazza virtuale per conoscere la tua opinione

Sulla revisione del catasto fabbricati, approvata dopo 21 anni di tira-e-molla con la legge n. 23/2014 del marzo scorso, si sta concentrando l’attenzione degli addetti ai lavori ma non solo. La riforma interesserà oltre 60 milioni di unità immobiliari, cioè a dire più di 20 milioni di italiani possessori di case.

 

Si tratta di un’opportunità o i cittadini devono iniziare a preoccuparsi?

“La riforma del catasto è tra i punti qualificanti della legge sulla delega fiscale, sfida cruciale per lo sviluppo del sistema Italia: appare, più di altri, lo strumento in grado di correggere sperequazioni e iniquità diffuse”, ci dice Mirco Mion, numero uno dell’Associazione dei Geometri Fiscalisti italiani.

 

E proprio per discutere della revisione del catasto fabbricati in una piazza virtuale, l’AGEFIS ha predisposto una sezione del proprio sito per esprimere la propria opinione. Tre semplici domande su un tema caldo da sempre: l’equità fiscale.

 

Su questo tema, ricordiamo, si inizia a parlare anche di Eco Catasto. Come ha detto, in una recente intervista rilasciata al quotidiano online Ediltecnico.it, l’ing. Carlo Cannafoglia, già direttore del Catasto nazionale, “implementare nel catasto le informazioni legate agli aspetti energetici e di sostenibilità degli edifici, offrirebbe l’opportunità di creare un catasto, nel quale possa trovare il giusto riconoscimento (leggi: minore imposizione fiscale) l’immobile virtuoso”.

 

Intanto invitiamo i nostri lettori a visitare il sito di AGEFIS e ad esprimere la propria opinione, rispondendo alle domande poste, ricordando anche il Dossier Riforma del Catasto, pubblicato su Ediltencnico.it e realizzato proprio in collaborazione con i Geometri Fiscalisti italiani.

 

Sempre in tema di imposizione fiscale sugli immobili, proseguono per tutto il mese di maggio le iniziative di formazione di AGEFIS con un tour di incontri dedicati alla IUC, l’Imposta Unica Comunale che comprende la TARI, la TASI e l’IMU.

 

I seminari dal titolo Dall’IMU alla IUC si terranno secondo questo calendario:

Il 19 maggio 2014 a Oleggio e a Bollengo; il 23 maggio a Vercelli; il 26 maggio a Vicenza e il 28 a Roma. Tutti i dettagli per partecipare ai seminari si possono trovare sul sito dell’AGEFIS.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico