Riqualificazione energetica: è possibile inviare i dati all’Agenzia delle entrate

Interventi di riqualificazione energetica: in questi giorni è possibile trasmettere all’Agenzia delle entrate i dati relativi ai lavori che danno diritto alla detrazione del 55%, avviati nello scorso anno e non ultimati entro il 31 dicembre 2009. 

Così è stato stabilito dall’art. 29 del decreto anti-crisi (d.l. 185/2008) per consentire allo Stato di monitorare l’onere provocato dal bonus fiscale del 55%, concesso per la riqualificazione energetica di edifici esistenti, gli interventi sugli involucri degli edifici, l’installazione di pannelli solari, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

INTERVENTI CHE PROSEGUONO OLTRE IL PERIODO D’IMPOSTA
Secondo quanto previsto dal provvedimento direttoriale del 6 maggio 2009, l’obbligato di inviare i dati spetta ai soli interventi che coinvolgono più annualità; i dati vanno inviati all’Agenzia delle entrate, esclusivamente in via telematica, entro 90 giorni dalla fine del periodo d’imposta in cui sono iniziati i lavori. Pertanto, la comunicazione relativa alle spese sostenute per gli interventi di riqualificazione avviati nel 2009 e non ultimati entro lo stesso anno deve essere trasmessa entro il 31 marzo 2010.

RIQUALIFICAZIONE IN UN SOLO PERIODO D’IMPOSTA
Se i lavori si protraggono per più periodi d’imposta, la comunicazione andrà inviata ogni volta nel rispetto degli stessi tempi e modalità. L’adempimento, dunque, non riguarda gli interventi che vengono iniziati e portati a termine nello stesso periodo d’imposta.

LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
Sul sito dell’Agenzia delle entrate sono disponibili:
• il modello di comunicazione;
• le relative istruzioni;
• il software per la compilazione e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati.
È inoltre disponibile un modulo di controllo da utilizzare prima della trasmissione nel caso in cui il file con la comunicazione sia stato prodotto con un software diverso da quello realizzato dall’Agenzia delle Entrate, per evitare che il sistema possa rifiutare il documento perché non rispondente alle specifiche tecniche.

LA COMUNICAZIONE ALL’ENEA
I contribuenti che vogliono beneficiare della detrazione del 55%, inoltre, entro 90 giorni dal termine dei lavori, devono trasmettere all’Enea, attraverso il sito http://efficienzaenergetica.acs.enea.it, i dati relativi agli interventi effettuati.

Fonte:
Agenzia delle entrate

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico