Sperimentazione PREGEO 10.6.0, si parte oggi su larga scala

Parte da oggi, 1° luglio 2014, la prima parte della sperimentazione su larga scala del nuovo sistema di aggiornamento della cartografia catastale. La nuova procedura PREGEO 10.6.0 che sostituirà quella attualmente in uso a partire dal 1° gennaio 2015, sarà da ora utilizzabile da parte dei tecnici che si appoggiano agli Uffici provinciali di Bologna, Siena, Firenze, Genova e Reggio Calabria.

 

Sempre a partire da oggi, sul sito dell’Agenzia, è disponibile una nuova versione del nuovo applicativo PREGEO 10.6.0 sul quale sono stati effettuati ulteriori miglioramenti rispetto alla edizione rilasciata nel mese di aprile.

 

La nuova release, aggiornata al 20 giugno scorso, consente di:

1. inserire i nomi dei soggetti sottoscriventi contenenti il carattere “apostrofo”

2. compilare correttamente, nel file dematerializzato, la sezione contenente  le informazioni di ditta disallineata

3. Codificare correttamente nell’intestazione del file PDF il tipo di atto di aggiornamento sulla base di quanto dichiarato dal tecnico in riga 9

4. attivare la scelta della terza opzione nella maschera di compilazione della lettera di incarico.

 

Per scaricare la nuova versione di PREGEO 10.6.0 ci si può collegare al sito dell’Agenzia delle Entrate.

 

È opportuno segnalare che la Direzione centrale catasto e cartografia delle Entrate ha diffuso delle nuove e aggiornate modalità operative per la redazione degli atti di aggiornamento con la nuova procedura durante il periodo di sperimentazione. Il manuale operativo con le istruzioni aggiornato al 26 giugno 2014 può essere scaricato a questo link.

 

Infine, ricordiamo ai nostri lettori l’utile videotutorial sulle novità della nuova versione di PREGEO 10.6.0 realizzato dal geometra Pino Mangione, di cui abbiamo dato notizia nelle scorse settimane su queste pagine.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico