Stop alle barriere architettoniche: il concorso nazionale per i Geometri del futuro

Stop alle barriere architettoniche: il concorso nazionale per i futuri geometri

Progettare ambienti totalmente accessibili con l’eliminazione di qualsiasi barriera architettonica secondo i principi della Total Quality e dell’Universal Design. Insomma, una progettazione per tutti. Un’utopia? Non credono sia così quelli di FIABA, l’associazione nazionale che si batte per l’abbattimento delle barriere: da quelle fisiche dell’architettura delle nostre città a quelle culturali e discriminatorie del nostro modo di pensare al “diverso”.

E i geometri in tutto questo cosa c’entrano? Il fatto è che, oggi, la disciplina che impone l’eliminazione delle barriere architettoniche viene vista come un “impedimento”, un ostacolo, magari da aggirare e non, come dovrebbe invece essere, un’opportunità per una progettazione innovativa. Non stiamo dicendo che tutti i professionisti hanno questo approccio, ma certamente per cambiare questo trend nella progettazione la chiave è rivolgersi alle nuove generazioni di giovani progettisti.

Ecco allora che in collaborazione del Consiglio nazionale dei Geometri e Geometri laureati, FIABA ha pubblicata la quarta edizione di un concorso nazionale rivolto agli studenti del CAT (Costruzione Ambiente e Territorio): i futuri geometri.

Scopo del concorso, gratuito, è la realizzazione di un progetto di abbattimento di barriere architettoniche all’interno di un’area a scelta tra Spazi urbani (percorsi e aree pedonali, piazze, aree verdi e viabilità), Edifici pubblici e scolastici, Strutture per il tempo libero (palestre, luoghi di culto e di interesse culturale, teatri, ecc.).

Attenzione! Ogni progetto può essere presentato da una classe, da singoli alunni o da un gruppo di una classe o anche da un gruppo di studenti di classi differenti dello stesso istituto. L’unica limitazione è quella per cui ogni istituto potrà presentare un solo progetto.

Le modalità di partecipazione con la domanda da inviare sono disponibili nel bando del concorso. L’adesione dovrà pervenire entro il 15 febbraio 2016, mentre per inviare le tavole con il progetto il termine è stato fissato per il 9 maggio 2016.

La Commissione selezionerà 4 progetti per ogni sezione in concorso a cui saranno attribuiti degli attestati di merito e, tra questi, saranno proclamati i due vincitori che saranno premiati durante una cerimonia pubblica a Roma nel prossimo mese di giugno.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico